Boko Haram sconfina in Ciad: 10 morti nel primo attacco

Continuano le scorribande di Boko Haram fuori dai confini nigeriani: il centroafrica è in tilt

I miliziani jihadisti nigeriani di Boko Haram hanno attaccato nelle scorse ore un villaggio nel vicino Ciad uccidendo dieci persone: dopo Cameroun e Niger il Ciad è il terzo paese confinante con la Nigeria contro il quale i jihadisti sferrano un attacco.

L'aggressione è avvenuta nel villaggio di Ngouboua, situata in riva al lago Ciad: circa 30 estremisti sono arrivati nella notte a bordo di tre barche e armati fino ai denti. L'assalto potrebbe essere la risposta di Boko Haram all'offensiva lanciata nei giorni scorsi dall'esercito del Ciad (ma anche di Cameroun e Niger, appunto) contro i miliziani che aveva portato all'uccisione di oltre 120 jihadisti.

“I jihadisti sono arrivati a bordo di tre canoe e hanno ucciso almeno dieci persone prima di essere respinti dall’esercito".

ha rivelato alla Reuters un testimone oculare. I miliziani sarebbero arrivati su motoscafi da Baga (riva nigeriana del lago) hanno attacco alle 3 del mattino (le 5 in Italia) un villaggio e una base militare.

NIGERIA-CHAD-UNREST

Si tratta del primo attacco diretto in territorio ciadiano di Boko Haram, un attacco che (per quanto ne sappiamo con le informazioni giunte in redazione fino a questo momento) sarebbe solo un piccolo "test" portato avanti da un piccolo gruppo armato.

Secondo le agenzie stampa internazionali le vittime (tutti ciadiani) sono quattro civili e un militare.

(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO