Maltempo in Sicilia: rischio nubifragi su tutta l'isola

Colpita soprattutto la provincia di Palermo, fiumi esondati e campagne allagate.

Dopo una domenica di pesante maltempo in Sicilia, la Protezione civile ha rinnovato anche per oggi, lunedì 23 febbraio, l'allerta arancione per il rischio che nuovi nubifragi colpiscano l'isola. La situazione più delicata è in provincia di Palermo, soprattutto sul complesso delle Madonie, dove i torrenti si sono ingrossati e le campagne sono state allagate. Uno smottamento a Gangi ha causato l'interruzione della strada comunale che attraversa il paese, ma frane si registrano un po' ovunque in quell'area.

Anche il fiume Gangi ha straripato, mentre il vento ha causato lo stop delle linee telefoniche a Pascovaglia; si registrano altri disguidi anche nel quartiere palermitano di San Cataldo, per mancanza di corrente elettrica. A essere maggiormente colpiti sono però i comuni di Corleone, Campofiorito, Bisacquino e Chiusa Sclafani, dove sono state evacuate 40 abitazioni. Violento nubifragio anche a MessinaChiusi gli approdi del porto di Tremestieri che, ancora una volta, si sono insabbiati.

Gravi danni vengono denunciati dalla Coldiretti: “Milioni di euro andati in fumo e un anno di lavoro cancellato in poche ore”. Si teme soprattutto che la situazione possa peggiorare, visto che continua a piovere anche su Catania e dintorni e che sull'Etna prosegue la nevicata che ieri ha isolato per larga parte della giornata il rifugio Sapienza.

Disagi pesanti anche nella zona di Agrigento, dove il fiume Naro è esondato spazzando via tutte le colture coltivate nel territorio. Sempre nell’agrigentino, si registrano danni ai terreni limitrofi al fiume Carboj, tra i territori di Menfi e Sciacca e il fiume Basso Belice. A Menfi e Castelvetrano le piogge hanno fatto straripare i fiumi che portando con loro detriti stanno distruggendo vigneti e agrumeti. Si temono danneggiamenti anche al ponte provvisorio sul fiume Verdura, sulla statale 115, indispensabile per tutte le attività produttive. "I nostri tecnici sono costantemente impegnati nell'analisi della situazione - fa sapere sempre la Coldiretti - e chiediamo la dichiarazione dello stato di calamità".

Maltempo Italia

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO