Milano, morta morta in casa: l'autopsia sarà eseguita il 12 marzo

La bimba di nove mesi è stata trovata in uno stato di malnutrizione e scarsa igiene. A dare l’allarme sono stati i genitori

Neonato

7 marzo 2015 - L’accusa che la Procura di Milano ha deciso di contestare ai genitori della bimba è di maltrattamenti in famiglia. L’autopsia sul corpo della piccola deceduta nella notte tra il 26 e il 27 febbraio scorsi sarà eseguita il prossimo 12 marzo, ma in questi giorni è stato possibile ricostruire che la telefonata al 118 fatta dai due genitori sarebbe avvenuta circa 2-3 ore dopo il decesso della piccola.

Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti - sarà l’autopsia a confermare o smentire - c’è quella che viene chiamata sindrome del bambino scosso: l’infante sarebbe deceduta dopo esser stata scossa violentemente.

28 febbraio 2015 - Maltrattamento aggravato: è questa l’accusa che viene al momento contestata ai genitori della neonata deceduta giovedì sera nell’abitazione di famiglia a Milano. La Procura ha subito aperto un’inchiesta per fare luce sul misterioso decesso e l’iscrizione nel registro degli indagati per i due genitori, due italiani di 36 e 40 anni, sarebbe soltanto un atto dovuto, un modo per permettere agli inquirenti di risolvere il caso.

La piccola non sarebbe stata picchiata, ma potrebbe essere morta in conseguenza del degrado generale in cui la famiglia si trova, gravissime difficoltà economiche avrebbero impedito ai due genitori di prendersi cura della bimba, al punto da non poterla nutrire. Qualche informazione certa arriverà dai risultati dell’autopsia, già disposta dalla Procura e in programma per le prossime ore.

Milano, morta neonata malnutrita

Una bambina di nove mesi, di nazionalità italiana, è deceduta la scorsa notte in un appartamento di via Filippo Severoli, in zona Primaticcio, alla periferia Ovest di Milano. Ad avvisare il 118 sono stati i genitori, quando, intorno alla mezzanotte, si sono resi conto che la bambina aveva cessato di respirare.

Sul posto si sono immediatamente recate alcune volanti della Polizia di Stato e il medico legale che ha verificato sul corpo della bambina una piaga da decubito, una scarsa igiene e uno stato di malnutrizione. Attualmente non si conoscono le cause precise della morte: il cadavere è stato affidato all’autorità giudiziaria per accertamenti.

Sono stati i paramedici intervenuti sul posto ad avvertire la polizia e, al momento, i genitori della piccola non sono indagati. La madre 36enne e il padre 40enne, stanno fornendo chiarimenti agli investigatori: nessuna ipotesi al momento è esclusa, neppure quella della morte naturale in culla. L'autopsia sul corpo della neonata, prevista per le prossime ore, permetterà di avere un quadro più completo e delineato della situazione.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO