Bergamo: morta Angelica Manzoni, scomparsa 2 settimane fa

Ritrovata morta Angelica Manzoni, l'infermiera bergamasca scomparsa due settimane fa.

A due settimane dalla scomparsa, è stata ritrovata morta Angelica Manzoni infermiera 41 enne di Ponte San Pietro, nella Bergamasca. A notare il cadavere è stato un passante: il corpo era tra le sterpaglie di un campo in via San Fermo, a Bergamo, non lontano dal cimitero monumentale del capoluogo di provincia lombardo.

La donna mancava da casa dallo scorso 25 febbraio e in passato aveva sofferto di depressione. Sul corpo non ci sono segni di violenza. Secondo la prima ipotesi, dunque, potrebbe essere morta per un malore o essersi suicidata con i farmaci. E' stata comunque disposta l'autopsia per chiarire le cause esatte del decesso. Angelica era sposata ed era madre di tre figli.

Il gps del cellulare della donna aveva dato gli ultimi segnali proprio di Bergamo per un paio di giorni, poi era diventato muto. Nove giorni dopo la sua scomparsa, la famiglia aveva deciso di rivolgersi alla trasmissione televisiva "Chi l'ha visto?". Quando era uscita di casa, Angelica indossava jeans, un giaccone blu, scarpe e borsa nera. L'appello in tv era caduto nel vuoto. Ma fino a ieri, giorno del ritrovamento, la famiglia aveva sperato che non fosse capitata una disgrazia.

Il marito della donna aveva più provato a contattare la moglie sul telefonino, ma nessuno aveva risposto. Chissà se la decisione di andare via di casa per sempre era stata presa fin da quel 25 febbraio oppure è stata presa d'impulso, una volta per strada. Chissà se davvero Angelica Manzoni si è tolta la vita o se ha avuto un malore. La comunità di Ponte San Pietro piange la sua perdita.

Ponte San Pietro

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO