Allerta meteo: da domani rischio nubifragi al Nord

L'avvicinarsi di una depressione atlantica farà peggiorare le condizioni meteo sulla penisola già da sabato. Maltempo domenica e lunedì.

14 marzo 2015 - Il maltempo è tornato dopo qualche giorno di relativa tranquillità e quella di domani si preannuncia una giornata particolarmente intensa per le regioni settentrionali e per parte del centro-Italia, con nevicate copiose sulle Alpi al di sopra dei 600/800 metri e piogge tra Sardegna, Toscana, Lazio e Umbria.

Tra le regioni più colpite ci saranno Liguria e Toscana. La sezione ligure della Protezione Civile ha prontamente diramato un’allerta che parla di piogge più persistenti a Ponente sia per la giornata di domani che per lunedì 16 marzo (qui la comunicazione integrale). Allo stesso modo anche la Protezione Civile della Toscana ha emesso uno stato di allerta per vento forte e pioggia:

L'allerta per vento forte interessa l'Arcipelago toscano dalle 10 alle 22 di domani, domenica 15 marzo.
L'allerta per pioggia scatta invece alle 18 di domani e persiste fino alla mezzanotte di lunedì 16 marzo.
Le zone interessate sono le province di Grosseto, Livorno, Pisa e Siena in corrispondenza dei bacini Cecina, Cornia, Bruna, Albegna, e delle isole dell'arcipelago. Nelle ore precedenti è attivato comunque lo stato di vigilanza per piogge diffuse in graduale estensione dalla costa al resto della regione.

L’ondata di maltempo continuerà anche martedì 17 marzo, mentre dal giorno successivo è previsto un miglioramento generale su tutto il Paese, da nord a sud.

Meteo: ancora pioggia e neve, da domenica rischio nubifragi al Nord

La primavera non farà capolino prima di un'altra settimana almeno, a giudicare dalle previsioni meteo dei prossimi giorni. Il weekend non sarà proprio tutto all'insegna del maltempo ma su gran parte dell'Italia ma nella giornata di domenica le condizioni meteorologiche cambieranno in modo radicale.

L'avvicinarsi di una depressione atlantica farà peggiorare nel fine settimana le condizioni meteo sulla penisola, in prevalenza nel Nord-ovest del Paese secondo le previsioni del sito ilmeteo.it che per oggi ha previsto l'arrivo di aria fredda da Nord-est che porterà pioggia su quasi tutte le regioni meridionali con fenomeni moderati o forti su Calabria e Puglia e neve sopra quota 600-800 metri.

Domani, venerdì 13 marzo, invece il sole dovrebbe splendere su tutte le regioni così come per buona parte della giornata di sabato. Domenica invece il tempo cambia: la depressione atlantica in avvicinamento porterà rovesci in Sardegna, poi in Liguria e Piemonte con precipitazioni a rischio di nubifragi specie sulla Liguria di ponente e sulla parte occidentale del Piemonte.

La neve cadrà ancora sulle Alpi sopra i 600/700 metri mentre le precipitazioni si estenderanno con il passare delle ore anche alle altre regioni del Nord e del Centro Italia. Intanto nel lucchese il bilancio della tempesta di vento di giovedì scorso è salito a due vittime.

Masnis Hassan, 48enne operaio rimasto schiacciato a Barga dal tetto del capannone dell'azienda in cui lavorava è morto in ospedale dopo quattro giorni dal ricovero. Prima di lui era deceduto Sauro Tortelli, 42 anni, a causa di un masso caduto sulla sua auto.

Meteo  fine settimana 13-15 marzo

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO