Birmania, tragedia nel golfo del Bengala: affonda traghetto con 300 persone

Il traghetto si è inabissato forse a causa dell'alto numero di persone a bordo, di molto superiore all'effettiva capienza dell'imbarcazione.

Tragico incidente in Birmania, al largo della cittadina di Kyaukphyu, sulla costa occidentale. Era il tardo pomeriggio di ieri quando il traghetto Aung Takon 3, carico di passeggeri partiti da Taunggok e diretti a Sittwe, è affondato per motivi ancora da chiarire, forse a causa dell’alto numero di persone a bordo, superiore al limite consentito.

Il bilancio è gravissimo: delle 214 persone a bordo tra passeggeri e membri dell’equipaggio, 169 sono state tratte in salvo, mentre le restanti 45 sono quasi certamente decedute. I primi soccorsi hanno recuperati i cadaveri di 33 persone - 29 donne e 4 uomini - e sono ancora al lavoro per cercare le almeno 11 persone che mancano all’appello.

traghetto affondato in Birmania mappa

Questi sono i dati ufficiali, ma si teme che il numero dei morti sia sensibilmente più alto, considerando che non tutte le persone che erano a bordo dell’imbarcazione senza un regolare biglietto.

Stime ufficiali parlano di circa 300 persone a bordo: questo significa che all’appello mancherebbero circa un centinaio di persone. Le ricerche proseguono senza sosta in tutta la zona.

MYANMAR-BOAT-ACCIDENT

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO