Russia, incendio nel monastero di Novodevichy, patrimonio Unesco

Le fiamme sono divampate sul campanile avvolgendo la torre ottagonale alta più di 70 metri.

A Mosca la notte scorsa un terribile incendio si è verificato nel monastero di Novodevichy, noto per essere stato citato da Tolstoj sia in Guerra e Pace, sia in Anna Karenina, e proclamato patrimonio mondiale dell'umanità dall'Unesco nel 2004.

Il fuoco ha circondato la torre ottagonale alta più di 70 metri e ha colpito le impalcature di legno poste attorno al campanile per la ristrutturazione. Una delle ipotesi al vaglio è che a causare l'incendio sia stato qualche materiale infiammabile lasciato incautamente sulle impalcature dagli operati che sono addetti alla ristrutturazione della torre. Tuttavia il vice responsabile del ministero delle emergenze Alexander Gavrilov ha rassicurato tutti dicendo che il campanile, la cui costruzione risale alla fine del 1600, non dovrebbe crollare, anche se i russi sono parecchio spaventati dopo aver visto le immagini apocalittiche diffuse dai media.

Le fiamme hanno raggiunto anche una parte delle mura di mattoni rossi, ma i vigili del fuoco, che sono arrivati sul posto molto rapidamente, dovrebbero aver scongiurato i crolli.

Il convento è stato fondato nel 1524 ed è una delle mete turistiche preferite dai visitatori della capitale russa e si trova lungo la Moscova a pochi chilometri dal Cremlino.

Solo due mesi fa la Russia ha subìto un altro terribile colpo al suo patrimonio culturale quando ad andare a fuoco è stata la biblioteca dell'Accademia delle Scienze, che è stata fondata nel 1918, un anno dopo la rivoluzione bolscevica. A causa di quell'incendio sono andate in fumo il 15% delle opere che erano custodite nella biblioteca, che ospitava circa 10 milioni di esemplari in totale.

Incendio monastero di Novodevichy a Mosca

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO