Katharine Viner è la nuova direttrice del Guardian

Sarà la prima donna a dirigere la storica testata fondata nel 1821

Katharine Viner

Katharine Viner è la nuova direttrice del The Guardian. Sarà la prima donna dirigere la storica testata britannica, fondata nel 1821. Si era già aggiudicata, all'inizio di questo mese, il voto della redazione, battendo gli altri candidati: Emily Bell, direttrice del Tow Center for Digital Journalism della Columbia University, Janine Gibson Gibson e Wolfgang Blau, rispettivamente alta dirigente e capo delle strategie digitali del Guardian. La scleta, infine, è stata ratificata lo Scott Trust, comitato supervisore.

Nei 194 anni di storia del Guardian, Viner sarà soltanto il 12esimo direttore e va ad aggiungersi ad una altro piccolo gruppo di donne a capo di redazioni di giornali nel Regno Unito. Ricordiamo a tale proposito, Victoria Newton, direttrice del Sun on Sunday, Lisa Markwell, direttrice dell'Independent on Sunday, Sarah Sands dell'Evening Standard e Dawn Neesom dello Star.

La lunga selezione per individuare il nuovo direttore si è aperta lo scorso dicembre, quando lo storico leader della testata, Alan Rusbridger, ha annunciato le sue dimissioni. Il suo "regno", durante il quale si è avviata la transizione verso il digitale, è durato per ben 20 anni.

Viner, 44 anni, educata ad Oxford e figlia di professori, ha svolto un ruolo chiave nell'evoluzione del giornale nell'ultimo periodo. Dal 1997, è redattrice del Guardian e Rusbridger l'ha scelta per avviare l'internazionalizzazione del quotidiano in lingua inglese. A lei è stata affidata prima l'edizione australiana e poi quella statunitense.

Commentando la sua nomina, la giornalista ha dichiarato: "è un enorme privilegio e responsabilità essere leader di un team di prima classe, venerato in tutto il mondo per il lavoro eccezionale, il pensiero indipendente, l'analisi incisiva e l'innovazione digitale".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO