Germanwings, Der Spiegel denunciò problemi di sicurezza già nel 2012

In un articolo del 2012 il settimanale tedesco denunciò numerosi problemi relativi alla sicurezza dei voli delle compagnie aeree tedesche

L'incidente aereo dell'Airbus A320 della compagnia tedesca low cost Germanwings  ha lasciato tutti senza parole. Non solo per il numero delle vittime - 150 tra passeggeri e assistenti di volo - ma anche perchè queste cose in Europa succedono raramente, per non dire mai.

"Non abbiamo dettagli sufficienti per spiegare la tragedia", sono state le prime parole del portavoce della Germanwings, non appena saputo del disastro aereo. Parole di cordoglio alle quali però la compagnia ha aggiunto come il veivolo fosse assolutamente a norma: "Ieri gli ultimi controlli tecnici. Il comandante volava con noi da 10 anni" e "I computer di bordo erano nuovi". Dettagli che rendono la tragedia ancora più inspiegabile.

Eppure da tempo Der Spiegel, settimanale di approfondimento tedesco, da tempo denunciava problemi legati alla sicurezza degli aerei appartenenti alle compagnie tedesche. "Quanto è pericoloso volare in Germania?", intitolava in un articolo del 2012, scrivendo come le compagnie aeree "spesso non riescono a segnalare i problemi di sicurezza" e, secondo un'intervista ad un portavoce del sindacato dei piloti, gli incidenti relativi alla qualità dell'aria erano all'ordine del giorno.

Incidente che proprio nel 2012 era accaduto su un volo Germanwings: i vapori dell'olio del motore, altamente pericolosi, erano iniziati ad uscire dai bocchettoni dell'aria condizionata, all'interno della cabina di volo. Un pericolo scampato, visto che i piloti persero quasi conoscenza e riuscirono a compiere un atterraggio d'emergenza all'aeroporto di Colonia, salvando la vita a 149 persone. L'incidente passò sotto silenzio e la compagnia stessa minimizzò l'accaduto.
Nell'articolo, il settimanale denuncia più volte, fonti alla mano, che le compagnie aeree tedesche hanno ripetutamente violato i requisiti di sicurezza e i controlli che delineano il tipo di incidenti che devono essere segnalati alle autorità dell'aviazione.

Non solo Germanwings: un incidente avvenne anche nel 2010 su un aereo della compagnia francese XL Airways, dove i passeggeri in volo per Colonia si ammalarono per aver respirato le esalazioni tossiche dei motori del velivolo. Una situazione critica che spinse il ministro dei Trasporti tedesco Peter Ramsauer a dichiarare che la questione andava necessariamente affrontata a livello europeo: "La questione appartiene all'ordine del giorno a Bruxelles".

Problemi di sicurezza che secondo Jörg Handwerg, portavoce del sindacato dei piloti intervistato da Der Spiegel, erano più numerosi di quanto sembrasse: l'uomo parlò addirittura di almeno 10 episodi simili a settimana, nelle diverse compagnie tedesche, ma "poichè non ci sono stati incidenti finora, i produttori delle compagnie aeree non hanno agito". Fino ad oggi.

GERMANY-FRANCE-SPAIN-AVIATION-ACCIDENT-GERMANWINGS

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO