Slavina in Val Susa: due morti a Cesana

In otto sono rimasti sotto la neve, tra le vittime un maestro di sci del Sestriere

Questa mattina una slavina si è abbattuta su otto sciatori sulle montagne di Cesana Torinese, in Valle di Susa, che si trovavano nel canalone Terre Nere.

Tra le otto persone coinvolte vi erano uomini della Heliski Pure Sky Company (con base a Sauze di Cesana, nelle vicinanze), una guida e alcuni sciatori, tutti rimasti sotto la neve: in sei si sono salvati mentre in due, tra cui un maestro di sci del Sestriere, sono morti sotto la neve.

Secondo una ricostruzione offerta dal quotidiano LaStampa il gruppo era stato portato in elicottero verso le 9 poco sotto la cima Dormillause (2908 metri di altezza) e hanno cominciato a scendere in fuoripista. Una giornata di cielo azzurro e vento. All’improvviso si è staccato un fronte di neve che ha travolto gli otto. A dare l’allarme è stato lo stesso pilota dell’heliski.

Il gruppo era stato portato in elicottero verso le 9 poco sotto la cima Dormillause (2908 metri di altezza) e hanno cominciato a scendere in fuoripista. Una giornata di cielo azzurro e vento. All’improvviso si è staccato un fronte di neve che ha travolto gli otto. A dare l’allarme è stato lo stesso pilota dell’helishi. La slavina è caduta intorno alle ore 10 quando gli sciatori erano fuori pista per la pratica dell'eliski, tutti attrezzati con le necessarie dotazioni di sicurezza.
I morti sono uno sciatore francese di cui non si conosce ancora il nome e Luca Prochet, guida alpina e maestro di sci alpinismo a Sestriere: lavorava anche con l’elisoccorso del 118.

(in aggiornamento)

Mount Chaberton seen from San Sicario

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO