Le prime pagine di oggi, mercoledì 1° aprile 2015

La rassegna stampa dei principali quotidiani italiani in edicola stamattina.

rassegna-stampa-repubblica

I dati della disoccupazione e il possibile rimpasto nel Governo Renzi sono i due temi più presenti nelle parti alte delle prime pagine dei quotidiani italiani oggi, 1° aprile 2015. L'immagine più utilizzata è invece la foto del procuratore Mehmet Selim Kiraz nel momento del suo sequestro da parte di estremisti turchi, foto che precede di qualche ora il blitz della polizia che porterà alla morte dei sequestratori e dello stesso procuratore.

La Repubblica apre con "Sì al rimpasto, al posto di Lupi arriva Delrio". Spazio ancora per il caso Germanwings con le ultime rivelazioni: "Lubitz avvertì Lufthansa: 'Soffro di depressione'". Occupa gran parte della prima pagina la foto relativa al sequestro in Turchia: "Sequestrato il giudice di Gezi Park. Terroristi uccisi, muore il magistrato".

Il Corriere della Sera decide di non mostrare la cruda foto del sequestro di Mehmet Selim Kiraz limitandosi a mettere in prima pagina l'immagine delle forze speciali all'esterno dell'edificio prima del blitz. Anche le altre scelte del Corriere differiscono dagli altri quotidiani in edicola: i titoli principali sono "Intercettazioni, D'Alema al contrattacco: il Csm dovrebbe vigilare di più sui giudici" e poi l'economia con "Svelati i tagli di Cottarelli".

La Stampa apre con i dati Istat sulla disoccupazione: "I giovani esclusi dalla ripresa". Poi un'inchiesta su Expo 2015 ("A un mese da Expo finito solo il 9% dei lavori") e un retroscena: "I dossier caldi di Palazzo Chigi in mano a Lotti".

Sul Fatto Quotidiano "La bufala dei nuovi posti di lavoro: a gennaio -44mila" e la notizia principale: "Chi controlla il telefono di Renzi", in cui si spiega come "il cellulare del premier è intestato alla Fondazione Open, creata con Marco Carrai".

Il Manifesto nel suo titolo riutilizza una celebre frase Renzi: "State sereni", in questo caso rivolta ai giovani disoccupati, "un esercito che sale dal 41,2% al 42,65)

Il Secolo XIX dedica l'apertura alle novità nel Governo: "Renzi rimpasta, sale Delrio", stessa apertura per Il Messaggero ("Infrastrutture, arriva Delrio").

Il Mattino decide di aprire con la cronaca: "Terrore a Posillipo, palazzo sventrato" e relativo commento ("La città dove la sicurezza è un optional"), poi il caso Ischia e i suoi sviluppi: "Vaticano e partiti, la rete della coop").

Il Giornale parla di "Sinistra allo sbando" e "Renzi tra ladri e disoccupati", mentre Libero apre ancora con l'aereo Germanwings caduto: "Il pilota stragista - Lufthansa ammette: sapevamo che era matto".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO