Scuola di Ostuni (Brindisi), Faraone: "I responsabili vanno puniti"

Il bilancio è di tre feriti: due bambini e un'insegnante. Oggi il sottosegretario all'Istruzione, Faraone, in visita in Puglia


14 aprile 2015 - Il sottosegretario all'Istruzione, Davide Faraone, oggi andrà in visita in Puglia. La visita è stata preceduta da un'intervista al Gr3, dove è intervenuto sul crollo nella scuola di Ostuni e ha promesso il pugno duro con i responsabili.

L'esponente del Pd ha dichiarato, senza troppi giri di parole: "Salteranno delle teste perché ci sono responsabilità oggettive [...] Il problema è che i responsabili una volta individuati vanno puniti e mandati a casa". Ed ha aggiunto: "E' intollerabile, è inqualificabile che questa scuola fosse stata consegnata appena a gennaio e che qualche settimana dopo crolli il soffitto. Ci sarà assolutamente un responsabile che va accertato e punito".

Faraone, intenzionato a mettere a tacere le polemiche di ieri sollevate soprattutto da Lega Nord e Movimento 5 Stelle, ha ammesso che in passato c'è stata poca cura del territorio e delle infrastrutture. Ma ha anche aggiunto che "il governo sta cercando di recuperare e di invertire la tendenza", ricordando gli investimenti da 3,9 miliardi sulla scuola. Inoltre, il 22 aprile, secondo quanto annunciato dal sottosegretario, "sarà presentata l'anagrafe dell'edilizia scolastica".

Ostuni (Brindisi), crolla parte del solaio della scuola Pessina: era stata appena ristrutturata


17.05

- Prognosi da 10 a 15 giorni per i due bimbi coinvolti nel crollo dell'intonaco questa mattina. Ferita al malleolo per la maestra, anche in questo caso nulla di grave. Rimane però la gravità dell'incidente, da più parti si parla di tragedia sfiorata. Il Comune di Ostuni ha aperto una inchiesta amministrativa per cercare di capire come si possa essere potuto verificare il crollo proprio in una parte della struttura appena ristrutturata.

Inevitabili anche le polemiche politiche. "La messa in sicurezza delle scuole in tutta Italia è una grande questione che deve interrogare ed interpellare il governo e la politica, ma ad Ostuni si è sfiorata una strage", ha dichiarato il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola (Sel). Dall'opposizione anche l'attacco M5S al governo: "Crollato il pilone in Sicilia, crollata una strada in Sardegna, oggi crolla il soffitto di una scuola sulla testa dei bambini che facevano lezione. Crolla tutto, ma aumentano le tasse", scrive Grillo sul blog. Salvini (Lega Nord): "La buona scuola di Renzi? Spero che qualcuno paghi, e che qualcuno si dimetta". Dal Pd arriva, tra le altre, la dichiarazione di Andrea Marcucci, presidente della commissione Istruzione a Palazzo Madama: "Scontiamo un ritardo di decenni sull'edilizia scolastica, il crollo di Ostuni è emblematico. Il governo Renzi accerti responsabilità anche degli Enti Locali ed intervenga con doverosa severità". Il ministro dell'istruzione Giannini afferma: "In corso tutte le verifiche, nel ddl La buona scuola 40 mln per controlli su controsoffitti".

14.10 - Non sono in condizioni gravi i tre feriti, si tratta di due bambini di 7 anni colpiti dai calcinacci e della loro insegnante che è scivolata mentre cercava di soccorrere gli studenti. Il sostituto procuratore di Brindisi, Pierpaolo Montinaro, ha disposto il sequestro dell'immobile. La scuola era stata riaperta tre mesi fa dopo diversi anni di ristrutturazione-

12.40 - Michele Angiuli, comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, conferma che c'è stato il distacco dell'intonaco che è caduto sull'insegnante e sui due bambini. "Situazione seria ma fuori pericolo", dice sullo stato di salute dei feriti. Il comandante inoltre spiega che il lavoro di ristrutturazione completato tre mesi fa riguardava anche gli intonaci. La scuola, evacuata, sarà resa di nuovo inagibile per permettere tutte le verifiche del caso.

12.30 - I bimbi feriti non sarebbero in gravi condizioni. Il sindaco di Ostuni è andato a trovarli poco fa in ospedale.

12.21 - Come si legge sul sito ufficiale dell'istituto, la scuola è stata recentemente ristrutturata ed ha riaperto solo tre mesi fa, il 12 gennaio 2015. In alto il video della nuova inaugurazione.

12.18 - A staccarsi 5 o 6 metri quadrati di intonaco di solaio per uno spessore di circa tre centimetri, a riferirlo è l'agenzia Adnkronos.

12.15 - Anche un'insegnante risulta ferita in seguito al crollo del solaio in un'aula della scuola elementare Pessina ad Ostuni. Il bilancio attuale è dunque di tre feriti: due studenti e l'insegnante. Dalle informazioni che si hanno al momento, i tre non sarebbero in pericolo di vita.

Ostuni (Brindisi), crolla parte del solaio della scuola Pessina


Crollo questa mattina, 13 aprile 2015, nella scuola elementare Enrico Pessina di Ostuni, in provincia di Brindisi. Parte del solaio di un'aula è crollato, ci sono dei bambini feriti.

Il crollo del solaio è avvenuto quando in aula era in corso una lezione. La scuola si trova nel centro storico di Ostuni, in viale Pola.

Sul posto sono giunti i Vigili del fuoco e le ambulanze che hanno portato due studenti in ospedale. I bambini hanno riportato delle ferite in seguito alla caduta dei calcinacci, ma fortunatamente le loro condizioni non sarebbero gravi.

La foto è tratta dal sito ostuninotizie.it.

scuola-pessuna-crollo-foto.

Notizia in aggiornamento

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO