Migranti, Save The Children: "Per i testimoni 400 morti in un naufragio"

Tra i sopravvissuti agli sbarchi dei giorni scorsi anche 450 bambini, di cui 317 non accompagnati

migranti-libia

Save The Children ha raccolto molte testimonianze tra i 670 profughi dell'Africa subsahariana, arrivati a bordo della nave Orione a Reggio Calabria. Secondo i sopravvissuti, il rovesciamento dell'imbarcazione sulla quale viaggiavano avrebbe prodotto 400 vittime, fra queste anche giovani e bambini. Ricordiamo che ieri la nostra Capitaneria di porto è riuscita a salvare la vita di 144 migranti finiti in mare.

Per l'associaizone umanitaria, tra l'11 e il 13 aprile, sono sbarcati più di 5.100 migranti a Lampedusa, Sicilia, Calabria e Puglia. Tra loro, 450 bambini, di cui 317 non accompagnati. A tale proposito, il direttore di Save The Children, Valerio Neri ha dichiarato: "Molti di loro hanno vissuto esperienze atroci di violenza subita e assistita e hanno perso amici, parenti o i genitori, anche negli ultimi naufragi. Secondo i racconti, la situazione in Libia è sempre più fuori controllo, e inaudita è la violenza anche per le strade. E’ fondamentale garantire un’adeguata accoglienza e il necessario supporto anche psicologico, in particolare ai più vulnerabili” .

Dopo i salvataggi di ieri, i profughi sono stati distribuiti in vari centri di accoglienza in Calabria e Sicilia. Al porto di Palermo ne sono arrivati 1169 in totale. Tutti vengono da paesi martoriati da conflitti: Siria, Eritrea e Somalia. Insieme a loro bisognerà trovare una sistemazione per gli altri duemila migranti arrivati sempre nella giornata di ieri sulle coste siciliane.

Sull'emergenza sbarchi, è intervenuto anche il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni. A Radio 24 ha detto che il problema troverà una risoluzione solo stabilizzando la situazione in Libia. Ma ha anche richiamato l'Unione Europea alle sue responsabilità: "E' un pò poco che una superpotenza economica come la Ue spenda 3 milioni al mese".

Per parte sua, il direttore esecutivo di Frontex, Fabrice Leggeri, ci ha tenuto a ringraziare le autorità: "Negli ultimi giorni tutti i mezzi dell’operazione Triton hanno preso parte ad operazioni di ricerca e salvataggio. Voglio ringraziare gli ufficiali per il loro impegno nel salvare vite".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO