Enzo Costanza fugge col figlio di 15 giorni: rilasciato dalla polizia spagnola

L'uomo è stato individuato e fermato ad Albacete, in Spagna. Il suo rilascio è avvenuto in seguito al processo per direttissima. Il neonato è in buone condizioni di salute.

View taken 05 June 2005 of the Italian e

18 aprile 2015 - Enzo Costanza è stato scarcerato questa mattina dalle autorità spagnole dopo esser stato processato per direttissima in seguito all’arresto di ieri per sottrazione di minore. Il tribunale di Albacete ha stabilito che non ci sono gli estremi per tenere l’uomo in carcere e ne ha disposto l’immediata scarcerazione.

Costanza, dopo che saranno sbrigate le varie questioni burocratiche, potrà tornare in Italia insieme alla moglie Stefania e al neonato. La donna, dopo esser volata in Spagna subito dopo l’arresto di Costanza, si è dimostrata comprensiva:

Lo perdono, è un buon padre e ha trattato bene nostro figlio.

Enzo Costanza sarà interrogato dal pm di Torino non appena giungerà in Italia. Al momento risulta indagato per sottrazione di minore, ma sarà la Procura, dopo l’interrogatorio, a decidere come procedere nei suoi confronti.

Enzo Costanza fugge col figlio di 15 giorni: arrestato dalla polizia spagnola

21.05 - Enzo Costanza è stato posto in stato di detenzione, la decisione della polizia spagnola al termine dell'interrogatorio che si è tenuto nel pomeriggio, dopo che l'uomo era stato rintracciato e fermato in un centro commerciale di Albacete. L'accusa è quella di sottrazione di minore, domani comparirà davanti ad un giudice spagnolo che dovrà decidere se confermare il fermo o se restituirgli la libertà.

12.50 - La Polizia spagnola informa su Twitter che Enzo Costanza è stato trovato ad Albacete, località della Castiglia-La Mancia. "Il neonato è apparentemente in buone condizioni", informano le autorità spagnole.

Ecco la mappa della lunga fuga di Enzo Costanza:

albacete1

17 aprile 2015, 9:25 - Continua la fuga di Enzo Costanza, che ormai da due giorni è in viaggio con il figlio neonato ed ha già toccato tre nazioni: partito da Rivalta (in provincia di Torino), l'uomo è entrato in Francia attraversando il traforo del Frejus, poi è arrivato in Spagna percorrendo tutta la costa est - Barcellona e poi Valencia - a quel punto ha preso la A3 a la A43 giungendo a Ciudad Real, città della Castilla-La Mancia situata nel centro della Spagna.

L'unico modo al momento per rintracciare l'uomo è seguire i movimenti della sua carta di credito. L'ultimo movimento della carta è proprio quello di Ciudad Real, dove l'uomo ha fatto ieri pomeriggio il pieno ad una pompa di benzina.

Quale è la destinazione che l'uomo vuole raggiungere? Difficile dire se ci sia un obiettivo o se semplicemente Costanza sia in viaggio senza una meta. Non si esclude che voglia raggiungere un quarto paese, il Portogallo.

Di seguito la mappa del lungo viaggio intrapreso da Enzo Costanza
mappa-viaggio

Enzo Costanza localizzato a Valencia


16 aprile 2015

14:55 - Secondo le ultime informazioni diffuse dagli inquirenti che lo stanno cercando in Italia, Francia e Spagna Enzo Costanza sarebbe sulla costa di Valencia: secondo le agenzie stampa i carabinieri di Torino seguirebbero l'uomo anche grazie ai movimenti della carta di credito. Questa sarebbe già stata usata tre volte: a Modane per fare il pieno, sulla strada per Lione e infine (70 euro di spesa e un altro pieno di benzina) nei dintorni di Valencia.

I due hanno pernottato in un albergo di Lione e, come hanno riferito alcuni testimoni, il bambino stava bene.

13:40 - Secondo quanto riferisce SkyTg24 Enzo Costanza sarebbe stato "localizzato" (dunque non fermato) in Spagna.


Secondo quanto si riporta in un'Ansa in Spagna sarebbe stata rintracciata l'auto di Enzo Costanza, notizia resa nota dai carabinieri del Comando provinciale di Torino, che sono sulle sue tracce. L'uomo non è ancora stato fermato.

11.15 - Le generalità e le immagini dell'uomo in fuga con il figlio di 2 settimane sono state fornite dal comando provinciale dei Carabinieri di Torino, con l'invito a mettersi in contatto con il 112, rivolto a chiunque abbia sue notizie. Si chiama Enzo Costanza, un impiegato di 38 anni, alto circa 1 metro e 85, capelli corti e neri, occhi scuri, che soffre di disturbi psichici e che avrebbe improvvisamente interrotto i farmaci che assumeva.

Quando è scomparso aveva una camicia beige, un paio di pantaloni marroni; mentre il piccolo indossa una tutina di colore beige e rosso a righe con il disegno di Snoopy o di una Mucca di colore rosso, un bavaglino beige ed una copertina di colore azzurro. Il piccolo era all’interno di un «ovetto» verde sul retro del sedile, lato conducente.

Costanza ha attraversato il confine italo-francese martedì scorso.

10862494_10204629365925436_2030240372614890087_o

16 aprile 2015, ore 11:01 - Sono ancora senza esito le ricerche del padre, un impiegato torinese di 39 anni, in fuga da martedì sera con il figlio di appena 15 giorni. Secondo quanto riportano le agenzie di stampa nelle ricerche sono impegnati sia i carabinieri del Comando provinciale di Torino che la gendarmeria francese: l'ultimo avvistamento dell'uomo sarebbe avvenuto al traforo autostradale del Frejus, quando le telecamere di sorveglianza hanno ripreso la Fiat Freemont dell'uomo viaggiare verso la Francia.

Secondo quanto rivela il Corriere della Sera sarebbe stato l’iPhone del fuggitivo a permettere la sua geolocalizzazione, già ieri, mercoledì, sera nei pressi di Ulzio: i carabinieri di Moncalierisarebbero certi che già mercoledì sera l’uomo si trovasse in Francia, dopo aver attraversato il traforo del Frejus.

Le ricerche sono effettuate anche in Costa azzurra dove la famiglia di Enzo Costanza ha una casa, nei pressi di Menton.

15 aprile 2015 - Un uomo di 39 anni è ricercato ormai da diverse tra l’Italia e la Francia dopo essere fuggito in auto insieme al figlio di appena 15 giorni.

L’allarme è stato lanciato ieri sera, quando l’uomo si trovava insieme alla moglie e al figlio neonato in un supermercato di Rivalta, in provincia di Torino. Lui era alla guida e non appena la consorte è scesa dall’automobile, è partito a tutta velocità abbandonando la donna nel parcheggio del supermercato.

I due, stando a quanto si è appreso, non stavano litigando e al momento non è chiaro il perchè di questo gesto sconsiderato, se non che questa fuga possa essere collegata ai non ben precisati problemi psichici che da tempo lo affliggevano e per i quali era in cura.

Grazie al suo iPhone le autorità sono riuscite a seguire i suoi spostamenti fino a Bardonecchia. L’uomo a quel punto avrebbe attraversato il traforo autostradale del Frejus e una volta giunto in Francia avrebbe abbandonato il proprio smartphone, facendo così perdere le proprie tracce.

Le ricerche sono in corso in tutta l’area attraversata dall’uomo, anche e soprattutto grazie alle autorità francesi prontamente allertata dalla polizia italiana.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO