Uk: Ragazza di 21 anni morta per le pillole dimagranti comprate su internet

A picture taken on January 19, 2011 in B

Eloise Aimee Parry, 21 anni, si è sentita male dopo aver ingerito dei farmaci e a nulla è servito il ricovero nell'ospedale Shrewsbury (Inghilterra). Dopo poche ore, la giovane donna e madre è morta. La polizia ha subito aperto un'indagine, ma sin da ora si può affermare che è molto probabile che la causa del decesso vada rintracciata nella nocività delle pillole dimagranti acquistate in rete.

La ragazza si era procurata, tramite internet, delle pasticche a base di dinitrofenolo (Dnp). Il prodotto, come sempre in questi casi, era stato sponsorizzato quasi come miracoloso, capace di far diminuire di peso in pochissimo tempo. La madre di Eloise, per parte sua, è convinta che sia stato proprio l'acquisto online a stroncare la vita di sua figlia. A tale riguardo, ha dichiarato: "mia figlia ha guidato fino all’ospedale, ma è emerso dal suo racconto l’accaduto e i medici hanno emesso da subito un parere molto pessimista a fronte della tossicità delle pillole incriminate contro le quali non esiste antidoto".

Tuttavia, vista l'ingestione eccessiva di framaci, sarà l'autopsia a decidere la causa della morte: non è ancora escluso che si sia trattato di suicidio. Intanto, la Fsa, Food Standards Agency, ha lanciato un appello ai cittadini, raccomandando la massima perizia negli acquisti online.

L'attenzione dei media e dei consumatori inglesi è ora puntata tutta sul dinitrofenolo, sostanza altamente tossica che provoca aumento del metabolismo, elevata sudorazione, alterazione psicologica, collasso. Il Dnp può essere impiegato come pesticida, ma è illegale in ambito medico. Si è diffuso, però, tra i body builders, che lo usano per burciare i grassi.

Come ci ricorda il Corriere della Sera, uno studio pubblicato sul The Journal of Medical Toxicity rende noto che 62 morti nel mondo sono riconducibili all'uso di Dnp. L'ultimo caso accertato di decesso per dinitrofenolo è stato quello di una studentessa di medicina, Sarah Huston. La donna soffriva da tempo di disturbi alimentari.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO