Prime pagine di oggi, venerdì 8 maggio 2015

Le prime pagine dei principali quotidiani nazionali in edicola oggi venerdì 8 maggio 2015

006manifesto

In assenza di un argomento che faccia da traino alle linee editoriali nelle redazioni dei principali quotidiani nazionali le prime pagine dei giornali in edicola oggi sono molto varie, sia dal punto di vista degli argomenti trattati sia da quello dell'angolazione data ad ogni tema.

Il quotidiano torinese La Stampa titola, meglio di tutti per ricchezza di contenuti ed aggiornamento delle notizie, sulle elezioni inglesi e la vittoria (ancora non certa) a sorpresa di David Cameron e dei suoi convervatori: "A sorpresa vince Cameron" è il titolo, definitivo, del quotidiano del Lingotto, che a centropagina da ampio spazio all'abolizione delle pensioni a vita agli ex-parlamentari che hanno commesso reati con pene superiori ai due anni mentre nel suo "Buongiorno" Massimo Gramellini torna sulla recente sentenza della Corte Costituzionale sulle pensioni, che potrebbe costare allo Stato fino a 16 miliardi di euro.

Il quotidiano laRepubblica affronta la giornata in modo diverso dal concorrente torinese: il titolone del quotidiano del gruppo Espresso torna infatti proprio sulla sentenza sulle pensioni: "Il buco sale a 19 miliardi" titola, un po' per eccesso, il quotidiano diretto da Ezio Mauro, che come attore non protagonista sulla propria prima pagina opta per David Cameron, trionfante in Gran Bretagna in seguito alle elezioni di ieri. A centropagina Repubblica fa una curiosa scelta, cercando di proporre una grafica simile a un leak per il titolo solitario: "'Beppe sbagli', 'Voi fate ridere' sul web la Wikileaks di Grillo".

Il Corriere della Sera, nella nuova direzione, mostra una notevole linea di continuità con la precedente direzione di De Bortoli: il titolone del quotidiano di via Solferino è sulla politica italiana ed è un unicum nel panorama mediatico in edicola questa mattina: "Ora il conflitto di interessi". Il Corsera propone infatti, il contenuto più "spinto" sul quotidiano di oggi, una lunga intervista al ministro Maria Elena Boschi; il giornalista Sergio Rizzo firma oggi un lungo articolo sull'abolizione dei vitalizi per gli ex parlamentari condannati, Angelo Panebianco si interroga sulla fine dell'opposizione politica al governo Renzi.

Restando nelle redazioni milanesi, il quotidiano Il Giornale allega oggi la "Guida per pagare meno tasse", un dossier di De Francesco e Restelli su come risparmiare compilando la dichiarazione dei redditi, ma il titolone è su un tema molto caro alla destra italiana: "Alfano vuole gli immi-gratis", un titolo in stile ilmanifesto non fosse che il quotidiano milanese chiarisce nell'occhiello: "Berlusconi: Paese a rischio deriva autoritaria".

Il quotidiano Libero propone un titolo decisamente allarmista: "C'è una trappola nel 730, non usate quel modulo"; la vera notizia sul quotidiano diretto da Maurizio Belpietro è però a centropagina, è correlata da una classica vignetta del quotidiano milanese e riporta un titolo decisamente aggressivo: "Siluro inglese a Prodi: 'Collaborava con il KGB'". Non capiamo, onestamente, la decisione di citare gli inglesi per dare contro a Prodi e non per riportare le notizie sulle elezioni e sullo scrutinio di stanotte.

Il quotidiano comunista ilmanifesto si sfila dall'attualità politica italiana e propone contenuti decisamente diversi dagli altri, mantenendo fede ad una linea editoriale piuttosto precisa: "Relitto e Castigo" è il titolo del quotidiano, che apre con il presunto ritrovamento del barcone affondato il 18 aprile scorso nel Mediterraneo, mentre il secondo tema protagonista della giornata è la sentenza di una corte americana, che ieri ha decretato come "illegali" le intercettazioni della NSA per le quali "la Talpa Snowden" si trova rifugiato su suolo russo.

Il quotidiano romano Il Tempo apre e dedica l'intera prima pagina al rogo di ieri notte all'aeroporto di Fiumicino, una notizia che ha fatto discutere tutto il giorno nella Capitale e che avrà lunghi strascichi: "La repubblica di falò" è il titolo del quotidiano di piazza Colonna, che parla di "banale cortocircuito" senza spiegare in che misura un cortocircuito può essere banale. Ma, va da se, il rapporto con i giornali è anche un rapporto di fiducia.

Restando a Roma, il quotidiano Il Messaggero apre anch'esso con il rogo a Fiumicino, propone un'interessante analisi del voto inglese e, a fondopagina, titola in modo curioso: "Alfano: i migranti lavorino gratis. Salvini: schiavista".

Tra i quotidiani economici scegliamo il Sole 24 Ore, che questa mattina propone un ampio approfondimento sulla questione pensioni in virtù della recente sentenza della Corte Costituzionale, che ha dichiarato illegittima una parte della riforma Fornero, decretando l'esistenza di uno "spazio per interventi di legge". A centropagina la notizia dei dati Istat pubblicati ieri, che parlano di un possibile (consistente) rialzo del Pil nel 2015.

Prime pagine di oggi, venerdì 8 maggio 2015

Prime pagine di oggi, venerdì 8 maggio 2015

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO