Treno deraglia a Philadelphia: 8 morti, tra loro un italiano

Incidente ferroviario sulla linea tra Washington e New York: "Mai visto nulla di simile", dice il sindaco.

15 maggio 2015 - Si è aggravato il bilancio dell’incidente ferroviario che ha coinvolto alla periferia di Philadelphia un treno dell’Amtrak sulla linea Washington-New York. Le autorità locali hanno confermato che il numero della vittime è salito a 8 e che dovrebbe trattarsi del bilancio definitivo: tutti e gli 8 i cadaveri sono stati ritrovati e identificati.

Il sindaco Michael Nutter, poche ore fa, ha rilasciato una breve comunicazione:

Crediamo di avere informazioni su tutte le 243 persone che pensiamo siano rimaste coinvolte nel treno 188 di Amtrak.

Se il bilancio può considerarsi definitivo, ancora da chiarire sono le responsabilità di questa tragedia. Joseph Boardman, presidente e CEO di Amtrak, ha pubblicato una lettera in cui spiega che l’azienda sta collaborando con gli inquirenti e che si assume l’intera responsabilità dell’accaduto.

22.30 - C'è anche un italiano tra le vittime, il bilancio finale dovrebbe essere di sette, del disastro ferroviario di Philadelphia, avvenuto sulla linea Washington-New York. La vittima si chiamava Giuseppe Piras, si trovata negli Stati Uniti per ragioni di lavoro. Le cause dell'incidente potrebbero risiedere nell'eccessiva velocità del treno.

Gravissimo incidente ferroviario a Philadelphia, negli Stati Uniti, sulla linea Washington-New York. A pochi chilometri dalla città, un treno dell'Amtrak è deragliato, causando - ma il bilancio è ancora provvisorio - 5 morti e almeno 50 feriti. Si tratta di un bilancio "molto preliminare", come ha detto il sindaco Nutter, che ha anche aggiunto di non aver "mai visto nulla di simile".

Sul treno viaggiavano 240 persone, nel momento in cui il treno è deragliato, otto carrozze su dieci sono uscite dai binari. La dinamica dell'incidente e le cause non sono ancora chiare, ma si sa che nel momento del deragliamento il treno stava entrando in una curva nell'area di Port Richmond. Negli Stati Uniti è ancora notte, ragion per cui la zona è sorvolata da elicotteri che fanno luce con i fari. Sul luogo ci sono già numerose ambulanze.

L'ipotesi terrorismo, per il momento, viene esclusa.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO