Le prime pagine di oggi, sabato 23 maggio 2015

La rassegna stampa delle prime pagine dei principali quotidiani generalisti in edicola oggi, sabato 23 maggio 2015

008fattoq

L'avanzata dello Stato Islamico nella piana di Palmira, verso Baghdad, sono l'argomento più riportato e discusso sui quotidiani generalisti italiani in edicola questa mattina, che non dimenticano tuttavia il più classico argomento, almeno negli ultimi anni, conti pubblici-Unione Europea.

Il quotidiano torinese LaStampa di oggi suddivide la prima pagina verticalmente (come Repubblica per intenderci): di taglio alto propone una fotografia drammatica che ritrae alcuni profughi iracheni in fuga dalla città di Ramadi e titola, in basso: "L'Isis avanza, ecco perchè non si riesce a fermarlo". Di taglio più alto invece le notizie di economia e bilancio, con il consueto braccio di ferro tra Unione Europea e ministero dell'Economia: "Conti pubblici, l'UE apre un buco di altri 700 milioni", un tema che viene ulteriormente approfondito dall'editoriale "Il Paese reale che la politica non capisce". Il quotidiano laRepubblica titola, due colonne su quattro, sulla recente sentenza della Consulta sulle pensioni: "Pensioni, è scontro. La Corte al Governo: 'Regole rispettate'", che lancia un'ampia intervista al presidente della Corte Costituzionale Criscuolo, il quale attacca il Ministero che non avrebbe fornito agli ermellini alcuni dati richiesti.

Il Corriere della Sera da anch'esso ampio risalto alle notizie di esteri provenienti dall'Iraq: il cappello alla prima pagina del quotidiano di via Solferino infatti titola: "'Vendette e coprifuoco, siamo finiti' Le voci da Palmira occupata dall'Isis"; anche per il giornale milanese però la notizia del giorno riguarda la pressione europea sui conti italiani, notizia alla quale si da ampio risalto a centropagina in taglio alto. Restando a Milano il quotidiano Il Giornale titola in perfetto stile campagna elettorale: "Casa, altre tasse" un tema che, a una settimana dal voto, stupisce non sia stato tirato fuori prima: nell'occhiello si attaccano "le pensioni a sbafo dei deputati Verdi". Libero, che si mette in scia del concorrente-amico meneghino, titola invece sui vitalizi: "Un calcio al rigore, i vitalizi della serie A"; coraggiosamente, visto il taglio, il direttore Maurizio Belpietro affronta la questione del presunto terrorista marocchino arrestato tra tanti dubbi, e proclami, due giorni fa: "L'Italia non è l'America e quel marocchino non è nostro paisà".

Il quotidiano di Roma Il Messaggero titola anch'esso sulla nuova diatriba tra Ue ed Italia: "Iva, tegola Ue da 728 milioni", con la bocciatura della norma che inverte l'onere del versamento dell'imposta, che potrebbe causare "un buco" nei conti pubblici italiani. Ampio spazio, oggi, anche sul giornale romano per il tema esteri e, in particolare, per le notizie dall'Iraq sull'avanzata dello Stato Islamico verso Baghdad.

Il quotidiano comunista ilmanifesto propone in lancio una foto di Renzi e Padoan con uno dei classici titoli geniali prodotti dai titolisti della redazione: "Inconsulti". Ampio spazio al cittadino marocchino arrestato dietro mandato della magistratura tunisina: "Sono innocente, non so perchè mi trovo qui". Il Fatto Quotidiano, in apertura, apre proprio con i risvolti della vicenda milanese e del presunto terrorista: "Alfano fu avvertito dagli 007: 'Sul marocchino solo sospetti'" è il titolone, molto strillato, del giornale fondato e diretto da Marco Travaglio.

Il Sole 24 Ore apre invece titolando sullo "stop" di Bruxelles sulle nuove regole Iva ma, interessante, c'è spazio sulla prima pagina del quotidiano economico anche per alcune notizie (statistiche) di giudiziaria: "Prescrizioni a quota 120mila (182 per corruzione)".

Le prime pagine di oggi, sabato 23 maggio 2015

Le prime pagine di oggi, sabato 23 maggio 2015

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO