Volo Air France sfiora vulcano attivo in Camerun

Tragedia sfiorata sui cieli africani del Cameroun

Secondo quanto riferiscono le autorità per la sicurezza dell'aviazione francese il 2 maggio scorso il volo Air France 953, un Boeing 777 con 36 persone a bordo (23 passeggeri, 3 piloti e 10 membri dell'equipaggio) ha rischiato la collisione con il monte Camerun, un vulcano attivo.

Il Boeing era in viaggio dalla Guinea Equatoriale al Camerun quando ha dovuto modificare la sua rotta verso nord per evitare un fronte temporalesco, superato il quale si è nuovamente diretto verso la destinazione, la città di Douala. A questo punto, spiegano i francesi, hanno cominciato a suonare gli allarmi sull'aereo Boeing 777, che volava a una quota di crociera sopra 9.000 piedi (2.800 metri), in quanto si era avvicinato troppo al Monte Camerun, la montagna che con i suoi 4.000 metri è più alta della regione e il cui vulcano è ancora attivo.

Solo in questo momento i piloti avrebbero reagito immediatamente riportando il Boeing a 12mila piedi di altitudine ed evitando quella che le stesse autorità francesi definiscono una "probabile tragedia aerea".

Secondo quanto ha riferito un funzionario dell’Air France alla Cnn, i passeggeri non erano a conoscenza di quanto stava succedendo nei minuti più critici: ora la compagnia aerea fornirà più informazioni all’equipaggio sulle “specifiche del terreno intorno a Douala” hanno riferito le autorità aeroportuali francesi.

Mount_Cameroon_craters

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO