Treviso, presunti abusi sui bambini di una materna: genitore picchia maestra

Treviso come Rignano? Un uomo, padre di un bambino, ha picchiato una maestra di scuola materna sospettata di abusi

Scuola San Paolo (Treviso)

Ieri pomeriggio un genitore di un bambino in età prescolare ha aggredito fisicamente una maestra dell'asilo statale "San Paolo" di Treviso. Il padre in questione alle ore 14:30 si è recato nella scuola del figlio per confrontarsi con una delle maestre, una donna di 62 anni, sospettata insieme ad altre 3 colleghe di aver abusato di alcuni piccoli alunni. Dapprima ha chiesto di parlare con la maestra, ma in breve tempo l'animata discussione si è trasformata in un vero e proprio pestaggio che ha costretto - dopo la fuga dell'uomo - le altre maestre a chiedere l'intervento di un'ambulanza e quindi anche dei carabinieri.

Da circa una settimana sono iniziate a circolare le prime voci di abusi da parte di alcune maestre, pare dopo i racconti degli stessi bambini, ai quali sono seguite le denunce di sei genitori a partire dalla giornata di lunedì scorso. Sempre secondo i racconti, questi abusi sessuali si sarebbero verificati nei bagni della scuola così come nelle aule, dove alcuni bambini sarebbero stati costretti a spogliarsi per poi essere toccati nelle parti intime.

Pare inoltre, sempre stando alle denunce presentate dai genitori, che anche le maestre si sarebbero denudate e fatte toccare a loro volta in zone intime dai bambini. Accuse infamanti, che hanno spinto le maestre a presentare a loro volta alcune denunce per diffamazione all'indirizzo proprio di quei genitori che hanno alzato il polverone. I racconti dei presunti abusi fortunatamente al momento non hanno trovato riscontri, ma sono comunque bastati a creare un clima di grande tensione. Alcuni genitori avrebbero infatti deciso di ritirare i bambini da scuola per non correre rischi, mentre molti altri pare abbiano preso le difese delle quattro maestre accusate.

Questa storia richiama alla memoria il processo sui presunti abusi nella Scuola di Rignano Flaminio. Dopo le denunce dei genitori iniziò un processo che nel maggio dell'anno scorso ha assolto in secondo grado tutti gli imputati per non aver commesso il fatto, facendo indignare ed arrabbiare i genitori dei bambini coinvolti, tuttora convinti che quegli orribili abusi ci siano effettivamente stati.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO