Pedofilia, inviato Papa Francesco contro il Cardinale Pell: "disprezza le vittime"

Saunders, nominato da Bergoglio membro della Commissione sulla protezione dei minori, attacca il cardinale australiano. Lui si difende e annuncia azioni leagali

Pell
Peter Saunders, nominato come consulente da papa Francesco nella commissione pontificale per la protezione dei minori, ha attaccato George Pell, cardinale ed ex arcivescovo cattolico di Sidney. Durante la trasmissione televisiva 60 Minutes, l'inglese, che da bambino fu vittima di violenze da parte di un prete pedofilo, ha affermato che Pell proverebbe "disprezzo" nei riguardi dei minori abusati dagli esponenti del clero locale.

All'emittente Saunders, ha detto: "Pell si sta prendendo gioco della commissione contro gli abusi, del Papa stesso, ma, soprattutto, di tutte le vittime e dei sopravvissuti". Ed ha aggiunto che l'arcivescovo "dovrebbe farsi da parte, soprattutto perché ha fallito nel proteggere i bambini dagli abusi da parte di ecclesiastici nella chiesa australiana"

Perll, attualmente prefetto della Segreteria per l'Economia della Santa Sede, ha subito replicato con un comunicato stampa, nel quale ha definito le accuse "fuorvianti" e "oltraggiose". Inoltre, ha fatto sapere che ha dato mandato ai suoi avvocati di indagare la possibilità di intraprendere azioni legali.

Secondo il rapporto preliminare della Commissione d'inchiesta sulla pedofilia, voluta dal governo australiano, Pell avrebbe "scoraggiato i potenziali querelanti dal citare in giudizio la Chiesa per abusi, mancando di agire equamente da un punto di vista cristiano".

In sostanza, l'ex arcivescovo avrebbe coperto gli interessi economici dell'arcidiocesi, spostando i preti sospettati di aver commesso abusi da una diocesi all'altra e dissuadendo i familiari delle vittime dallo sporgere denuncia. Tuttavia, nei suoi confronti ci sono solo vecchie accuse, dalle quali è stato già scagionato. Dunque, le parole di Saunders sono tutte da verificare.

Siamo certi che queste vicenda non mancherà di scatenare nuove polemiche in seno alle gerarchie ecclesiastiche. Ricordiamo che l'idea di aprire la Commissione a personalità "esterne", per giunta vittime di abusi, aveva fatto storcere il naso a chi si oppone al nuovo corso inaugurato da Bergoglio.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO