Canale di Sicilia: salvati 2mila migranti, altri 3mila alla deriva

L’Unhcr ha confermato che altri tremila migranti sono alla deriva al largo delle coste libiche

Sono circa duemila le persone che sono state salvate questa mattina nel Canale di Sicilia grazie all’intervento della nave Moas Phoenix dei coniugi Catrambone supportati da navi italiane, tedesche ed irlandesi.

Più di un sesto dei migranti salvati (372 persone) sono stati accolti a bordo della nave privata che batte il Mediterraneo alla ricerca di barconi.

Anche la nave Driade della Marina Militare è impegnata nelle operazioni di soccorso e ha recuperato 560 migranti, fra cui donne e migranti, che si trovavano su di un barcone in difficoltà.

E non finisce qui perché nel pomeriggio Skynews ha diffuso la notizia secondo la quale la nave Royal Navy HMS Bulwark starebbe facendo rotta, insieme ad altre unità europee, verso la Libia per trarre in salvo migliaia di migranti alla deriva su 14 barconi. Carlotta Sami, portavoce dell’Unhcr, ha confermato la notizia spiegando che le imbarcazioni alla deriva sono fra le 13 e le 15 con all’incirca 3000 migranti a bordo.

A bordo della Bulwark c’è il ministro della difesa britannico Michael Fallon che ha sottolineato il rischio di un’ondata migratoria che “potrebbe assumere dimensioni colossali” se l’Europa non saprà mettersi d’accordo affrontando “il problema alla radice”. La Gran Bretagna ha messo a disposizione la Burwalk ma ha subito chiarito che i migranti non verranno accolti in Gran Bretagna ma saranno sbarcati in Grecia o in Italia.

In mattinata sono stati fermati due scafisti accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina: Ali Alkaebi, un tunisino di 45 anni, e Khan Ousman, un gambiano di soli 18 anni. I migranti hanno raccontato di avere pagato circa 1000 dollari per la traversata che si sarebbe dovuta concludere su una spiaggia del trapanese e non nei pressi di Ragusa com’è invece avvenuto.

Italian Border Patrols Pick Up Boatloads Of Illegal Immigrants

Via | Repubblica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO