Migrante muore precipitando da un aereo

Succede nel Regno Unito, era partito dal Sudafrica nascondendosi su un volo British Airways.

gettyimages-463770440.jpg

Un viaggio disperato, un'impresa ai limiti dell'impossibile che è costata la vita a uno dei due migranti che l'hanno tentata, mentre il secondo è ricoverato in ospedale in condizioni gravissime. Il tutto, inoltre, è avvenuto quando questo viaggio assurdo stava ormai per arrivare a termine.

Due ragazzi, tra i 25 e i 30 anni, si sono nascosti nel vano carrello di un volo della British Airways partito da Johannesburg e diretto a Londra. Un volo lunghissimo: 13mila chilometri, undici ore nella stiva del Boeing 747, aggrappati al carrello di atterraggio, alle prese con il freddo e le turbolenze dell'alta quota, alla mancanza di ossigeno e alla fatica estrema.

Uno dei due deve aver ceduto ed è precipitato dall'aereo. Stando a quanto riporta Sky News il corpo della vittima è stato ritrovato ieri mattina sul tetto di un edificio di Richmond, un quartiere che si trova pochi chilometri a sud di Londra. Il suo compagno di viaggio è sopravvissuto, ma si trova al momento ricoverato in ospedale in condizioni gravi.

La dinamica, comunque, è ancora da accertare; così come sono sconosciute le identità dei due ragazzi. Da British Airways fanno sapere che quanto avvenuto ieri è qualcosa di raro, ma non è la prima volta che accadono cose del genere: nel luglio 2013 un uomo era stato trovato morto assiderato nel vano carrello di un volo sempre della British Airways partito da Istanbul; nel settembre 2012 un migrante del Mozambico era precipitato mentre l'aereo stava atterrando a Londra.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO