Polignano, aggredito perché gay | Il video delle telecamere di un negozio

Brutto episodio di omofobia a Polignano a Mare, nota località turistica pugliese. Due ventenni hanno aggredito un ragazzo per il semplice fatto di essere gay. La vittima ha cercato rifugio in un negozio di calzature, ma gli aggressori lo hanno inseguito anche all'interno e hanno continuato la loro opera, rifilandogli schiaffi e calci nonostante lui si proteggesse senza accennare a nessuna reazione. La proprietaria del negozio ha provato a intromettersi per allontanare i due violenti ma è stata a sua volta scaraventata a terra, stessa sorte capitata ad un anziano passante rimasto coinvolto nella rissa. Alla fine i due si allontanano e sul posto arrivano le forse dell'ordine e un ambulanza. La vittima è stata trasportata all'ospedale per le contusioni e le ferite rimediate.

Le immagini dell'aggressione sono state registrate dalle telecamere di sicurezza del negozio, manca l'audio, ma non per questo sono meno dure. Ora sono a disposizione degli inquirenti. La vicenda è stata raccontata da Nicola Teofilo, un giornalista polignanese, che ha spiegato che la vittima, si chiama Leo e ha 38 anni. Si conoscono anche gli aggressori, anche loro residenti nella cittadina marittima, sono un ragazzo di 18 anni e uno di 20 anni.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO