Palio di Siena: indagato il fantino Trecciolino, 3 cavalli sequestrati

Una nuova bufera potrebbe abbattersi sul Palio di Siena, il Corpo Forestale dello Stato ha sequestrato tre cavalli e indagato due persone con l'accusa di falso e maltrattamento di animali. A finire sotto la lente di ingrandimento dell'inchiesta sarebbe stato il fantino Luigi Bruschelli detto Trecciolino, il più vincente sul tufo tra i fantini ancora in attività, e l'allevatore Osvaldo Costa. I tre animali sequestrati venivano allenati a Castelnuovo Berardenga. Si tratterebbe di tre purosangue inglesi a cui sarebbe stato sostituito il chip per farli apparire come mezzosangue anglo-arabi, nessuno di questi ha mai corso il Palio, né ha mai partecipato alle batterie di prova.

Le norme del Palio di Siena vietano che cavalli purosangue possano correre in Piazza del Campo. Gli uomini del Corpo Forestale hanno prelevato dei cambio ematici dai tre animali per effettuare gli esami del Dna. L'indagine è condotta dal sostituto procuratore Aldo Natalini ed è partita dall'incrocio dei dai contenuti nell'anagrafe equina da parte dell'organo del ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali. Ora gli investigatori vogliono scoprire se questi casi sono isolati o se esistono altre "falsificazioni". Molto dura la reazione del Comune di Siena che ieri ha ricevuto la comunicazione del sequestro in qualità di parte lesa e danneggiata dal reato: "Ove l’accertamento dei reati venisse confermato, si tratterebbe di una grave violazione delle regole, dell'immagine e dell'etica del Palio, assolutamente contraria agli obiettivi di sicurezza e moralità che la nostra Festa si è data".

Il Comune ha fatto anche sapere che si riserva la possibilità di intraprendere tutte le azioni legali del caso.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO