Caserta, appicca incendio per farsi arruolare dalla Protezione Civile

Era iscritto negli elenchi dei volontari della Protezione Civile, ma non veniva mai chiamato. Così, un 36enne residente in provincia di Caserta avrebbe pensato bene di appiccare un incendio nella speranza che, aumentando l’allarme sociale, sarebbe aumentata anche la richiesta di volontari e, quindi, anche lui sarebbe stato chiamato e sarebbe riuscito così a percepire il rimborso spese previsto.

Tommaso Palumbo è stato identificato e finito agli arresti domiciliari con l’accusa di incendio boschivo di natura dolosa in relazione all’incendio appiccato il 5 luglio scorso nei boschi alle porte del comune di Falciano del Massico, in provincia di Caserta. Ad incastrarlo è stato il filmato della telecamere installata proprio nel luogo in cui è stato appiccato l’incendio, che lo ha ripreso chiaramente avvicinarsi a bordo di un’automobile e innescare le fiamme.

L’incendio si è propagato in poco tempo, interessando circa 25 ettari di bosco. Le fiamme sono state domate soltanto all’indomani, grazie all’aiuto di 12 unità del servizio antincendio boschivo della Regione Campania, un elicottero e due Canadair chiamati a fare oltre 60 lanci di acqua nell’arco di 10 ore.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO