Incendi in Grecia: situazione sotto controllo

18 luglio - Sarebbero sotto controllo i due grandi incendi nei dintorni di Atene e nel Peloponneso e si cominciano a fare i primi bilanci delle vittime: secondo quanto riferiscono i media ellenici i vigili del fuoco avrebbero rinvenuto un corpo nel distretto di Kareas, a nordest di Atene. Il corpo non è stato identificato ma da ieri risulta disperso un agente, anche se non è certo che si tratti della stessa persona.

Sarebbero stati inoltre arrestati due uomini, un cittadino greco ed uno bulgaro, accusati di avere appiccato un incendio: i due avevano acceso un fuoco per scacciare delle api dal loro alveare. Nel Peloponneso il fuoco ha distrutto 35 abitazioni nei pressi di Neapoli.

17 luglio - Come se non bastasse la crisi economica e le conseguenti tensioni sociali, oggi Atene ha dovuto fronteggiare una nuova emergenza. Decine di vigili del fuoco sono infatti dovuti intervenire per domare un incendio scoppiato sul monte Ymittos, situato nella periferia della capitale. Ad alimentare il fuoco c'erano fortissime raffiche di vento, che hanno propagato velocemente le fiamme costringendo molti residenti ad abbandonare le proprie case per non respirare il denso fumo grigio sprigionato. A causa dell'incendio è anche saltata una riunione del Consiglio dei Ministri, che sta lavorando intensamente in questo difficile momento per il Paese.

Mentre ad Atene la situazione sembra essere tornata sotto controllo, lo stesso non si può dire per un secondo incendio scoppiato nella Laconia, nella parte sud del Peloponneso, dove un turista straniero di 58 anni è morto a causa di problemi respiratori. Anche in questo caso le forti raffiche di vento hanno reso molto difficile il lavoro dei vigili del fuoco, costringendo le autorità ad evacuare i villaggi di Faraklo e Lahi - in parte avvolti dalle fiamme - ed anche la località turistica Agios Nikolaos.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO