Caduta in mare nei fiordi norvegesi da una nave Costa Crociere: si indaga per omicidio

Si è svegliata dal coma la donna precipitata in mare, gli investigatori adesso indagano per tentato omicidio.

Crociere Costa, Norvegia, Bergen

Si è risvegliata dopo quasi due mesi di coma la donna italiana che lo scorso 20 luglio era precipitata da una nave Costa Crociere in Norvegia. Flora Stuardo, questo il nome della 53enne torinese, era in vacanza con la famiglia con la quale aveva deciso di fare una crociera tra i fiordi. La nave era ancorata a Flåm, paesino di appena 500 abitanti famoso per il suo trenino che si arrampica sulle montagne che lo circondano, quando la donna è precipitata dal balconcino della sua cabina facendo un volo di oltre trenta metri. L'impatto è stato fortissimo, il corpo è rimasto nelle acque gelide per alcuni minuti prima di essere recuperato dai soccorritori.

Le sue condizioni erano gravissime, è stata trasportata all'ospedale di Bergen dove ha subito anche un intervento ed è rimasta in coma fino a qualche giorno fa. La polizia dopo aver condotto le indagini aveva archiviato il caso come un tentativo di suicidio o come un semplice incidente. Al risveglio però le prime parole della donna hanno svelato un'altra verità, ha infatti raccontato di essere stata spinta da qualcuno. In particolare i sospetti cadono sul compagno, l'unica persona che verosimilmente poteva trovarsi in cabina con lei. Gli investigatori hanno riaperto il caso e adesso indagano per un tentato omicidio.

Norvegia, una donna torinese cade dalla Costa Fortuna: è grave

Donna cade da Costa Fortuna in Norvegia

Una donna di 53 anni è caduta ieri sera, domenica 19 luglio, dal balcone della sua cabina sulla nave da crociera Costa Fortuna. Ha fatto un volo di oltre trenta metri ed è arrivata in mare restando in bagli delle onde per alcuni minuti fino a quando è stata finalmente soccorsa, ma era ormai priva di sensi. La donna, torinese, è stata trasportata in elicottero alla clinica universitaria di Bergen dove è ora ricoverata in condizioni critiche.

La polizia norvegese ha aperto un'inchiesta per chiarire la dinamica della caduta e soprattutto se si sia trattato di un incidente oppure di un tentato omicidio.
A portare la donna in salvo è stato l'equipaggio della Costa Fortuna, che ha subito avviato le procedure di emergenza. Gli inquirenti hanno già ascoltato alcuni testimoni e inizialmente avevano riferito a un tv norvegese che si sarebbe potuto trattare di un tentato omicidio perché secondo alcuni testimoni la donna avrebbe urlato prima di finire in acqua, ora, invece, pare che siano orientati verso l'incidente, in ogni caso si saprà di più nei prossimi giorni.

La Costa Fortuna, che a bordo più ospitare fino a 2.720 passeggeri, era partita da Amsterdam una settimana fa per una crociera tra i fiordi. Dopo l'incidente il viaggio verso Stavanger è stato ritardato.
Intanto la Compagnia ha fatto sapere che sta collaborando con le autorità e un membro del care team sta seguendo da vicino il caso informandosi costantemente sulle condizioni della donna caduta.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO