Snoop Dogg fermato dalla Guardia di Finanza a Lamezia Terme

Portava con sé più di 400mila dollari in contanti, troppi.

gettyimages-474006330.jpg

I rapper americani hanno, da sempre, l'abitudine di girare con una quantità di contanti davvero incomprensibile. Ok, per chi proviene dalle estreme periferie degli Stati Uniti è normale ostentare il cash, magari anche perché i traffici in cui si è invischiati non riguardano esattamente pagamenti in assegni o bancomat. Ma la ragione per cui uno Snoop Dogg, 43 anni e qualche milione di dischi venduti nel mondo, debba girare con 400mila euro in contante è qualcosa che sfugge (o no?).

Fatto sta che la bellezza di 422mila dollari nascosti all'interno di due federe di cuscino gli sono stati trovati dalla Guardia di Finanza di Lamezia Terme, dove il rapper stava per imbarcarsi a bordo del suo jet privato dopo il concerto in Calabria presso il Tempio di Atlantide a Montepaone Lidosi in partenza per Londra.

La metà dei soldi gli è stata sequestrata dalla gdf in base alle normative antiriciclaggio. Viene da pensare che forse durante il tour europeo in corso non tutti i soldi del cachet di Snoop siano pagati regolarmente, o chissà che altro.

La vicenda non avrà comunque colpito più di tanto il californiano, che nella sua vita ha avuto qualche decina di incidenti con la giustizia, ultimo dei quali in Svezia, quando è stato fermato sotto effetto di stupefacenti alla guida della sua auto per poi venir rilasciato dopo un esame delle urine. Una situazione per cui Snoop ha fatto sapere che non si recherà più nel paese nord-europeo, a suo dire, "razzista".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO