Battipaglia, esplode bombola in appartamento: tre feriti gravi

Vigili del fuoco

Tre persone sono rimaste ferite a causa di un'esplosione avvenuta nella notte in una palazzina a Battipaglia, in località Lido Lago, sulla litoranea della città campana. Si tratta di un giovane di 17 anni, della madre di 36 anni e del nonno di 61, tutti residenti in un comune in provincia di Brescia, si trovavano in ferie nel salernitano. L'esplosione è avvenuta intorno alle 2,30 di notte ed è stata causata verosimilmente dalla saturazione degli ambienti dovuti alla fuoriuscita di gas gpl da una bombola destinata all'uso domestico. Sul posto sono intervenuti carabinieri, vigili del fuoco e mezzi di soccorsi.

I tre feriti sono stati in un primo momento ricoverati presso gli ospedali di Battipaglia e Salerno, in seguito sono stati trasferiti presso il Centro Grandi Ustionati dell'ospedale Cardarelli di Napoli dove versano in gravissime condizioni. Durante le operazioni di soccorso sono rimasti leggermente feriti e intossicati anche due carabinieri e un altro inquilino del palazzo che stava aiutando i militari. L'appartamento, che ha subito gravi danni, è stato posto sotto sequestro. Dopo che i vigili del fuoco hanno domato le fiamme e la messa in sicurezza dello stabile, c'era il pericolo di altre esplosioni, è stato consentito l'accesso ai 32 inquilini degli altri 8 appartamenti precedentemente sfollati, lo stesso è accaduto a 50 ospiti di un albergo contiguo che erano stati fatti evacuare per precauzione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO