Libia, si ribalta peschereccio con centinaia di migranti a bordo: 25 vittime

migranti655.jpg

Aggiornamento, 17.55 - Continuano le operazioni di soccorso dopo il ribaltamento del peschereccio al largo della Libia. Secondo le agenzie, ci sarebbero 25 morti e circa 400 migranti messi in salvo.

5 Agosto 2015 - Al largo della Libia, si è capovolta un'imbarcazione (un peschereccio) con a bordo centinaia di migranti, trai i 400 e i 600. L'incidente è avvenuto quando sono stati visti arrivare i soccorsi nella zona. Per il momento, secondo la Bbc, già 300 risultano essere state messi in salvo. Segnaliamo, inoltre, che per dare sostegno ai soccorsi, la Guardia Costiera ha inviato in zona diverse navi.

Si tratta dell'ennesimo naufragio avvenuto ad una quindicina di chilometri del paese nord-africano, ancora martoriato dalla guerra civile. L'allarme era giunto da Catania alla centrale operativa della Guardia Costiera di Roma nella tarda mattinata di oggi. Nel capoluogo siciliano era arrivata una segnalazione nella quale si sosteneva che un motopeschereccio in ferro, con a bordo moltissimi migranti, era in forte difficoltà. Così nella zona sono state subito dirottate dalla Guardia Costiera la Dignity One, una nave di Medici senza frontiere, e la Le Niamh, della Marina militare irlandese.

La nave irlandese è arrivata per prima e a un miglio di distanza dall'imbarcazione sovraccarica ha calato in mare due rescue boat (battelli di salvataggio). E' molto probabile che a quel punto i migranti si siano spostati tutti nella direzione dei mezzi di soccorso, provocando così il ribaltamento.

La Guardia Costiera ha dirottato nel punto dell'incidente anche la Phoenix, una nave da soccorso di 40 metri del Moas (Migrant Offshore Aid Station), la nave Fiorillo della Guardia Costiera e il mercantile Barnon Argos. Inoltre, stanno arrivando anche due navi della Marina Militare.

Intanto, a Crotone, 4 persone di nazionalità egiziana sono state arrestate, mentre un ragazzo minorenne è stato denunciato dagli agenti della squadra mobile e dai militari della Guardia di finanza per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Si tratta di Karim Sabri , Mhammad Joumaa , Foumaa Mhammad Ahmad e Aberhman Hassan. Tutti i fermati sono sospettati di essere gli scafisti del peschereccio individuato ieri al largo della costa di Siracusa con a bordo 398 migranti.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO