Libano, morto escursionista italiano

L’uomo è precipitato durante un trekking lungo il fiume Abraham, nella regione di Nahr Ibrahim

abraham.jpg

Un escursionista italiano è morto durante un trekking in Libano. L’uomo si trovava insieme a un amico lungo il fiume Abraham vicino alla località di Frat, nella zona montuosa della regione di Nahr Ibrahim.

Secondo le prime informazioni provenienti dal Libano e da quanto ha fatto sapere l’emittente televisiva libanese Lbc sul suo sito, i due escursionisti italiani stavano effettuando una passeggiata nella Valle di Nahr Ibrahim, quando uno dei due è caduto in una gola molto profonda fratturandosi la testa.

Il compagno, nel tentativo di aiutarlo è caduto, ma è riuscito a contattare i vigili del fuoco via telefono, senza sapere, però, come indicare in modo preciso la sua posizione. Le squadre della protezione civile, i paracadutisti dell’esercito e la Croce Rossa hanno unito le forze e dopo aver individuato i due uomini stanno tentando di raggiungerli per mettere in salvo il sopravvissuto e per recuperare il cadavere dell’escursionista deceduto.

La televisione locale ha anche riferito che l’ambasciatore italiano Massimo Marotti si è recato sul posto e che l’escursionista sarebbe il più giovane dei due.

In aggiornamento

Via | Ansa

Mappa | Google Maps

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO