Attentato all'aeroporto di Kabul, Ghani: "Stiamo ricevendo messaggi di guerra"

A Kabul c'è stato un altro attacco, rivendicato dai talebani. Questa volta è stato colpito l'aeroporto internazionale Karzai e pare che l'obiettivo fosse un convoglio di veicoli blindati stranieri che si trovavano al primo checkpoint di ingresso. È stato un attacco kamikaze e ci sarebbero almeno cinque morti e sedici feriti.

Wahidullah Mayar, portavoce del ministero della Salute, ha detto che tra le vittime ci sono anche una donna e un bambino perché purtroppo l'attacco è avvenuto in un'area affollata. Alcuni dei feriti sono stati portati in ospedale.

Zabihullah Mujahid, portavoce dei talebani, ha confermato che l'obiettivo dell'attentato erano forze straniere, ma ha negato che ci siano state anche vittime tra i civili.

Questo attacco segue quelli avvenuti nei giorni scorsi: si ricordano in particolare l'attentato nei pressi di Sha Shaheed dove è saltato in aria un camion imbottito di esplosivo provocando oltre quindici morti, poi altre due esplosioni venerdì notte in un attacco alla base americana di Camp Integrity che hanno ucciso ventisette reclute della polizia, otto civili e il sergente Peter Andrew McKenna della Nato.

In tutto la settimana scorsa sono morte una cinquantina di persone a causa degli attacchi dei talebani. Il numero degli attentati è aumentato dopo la morte del Mullah Omar con i conseguenti screzi interni per la successione.

Il Presidente dell'Afghanistan Ashraf Ghani ha rivolto dure parole al Pakistan:

"I campi di addestramento e le fabbriche che producono bombe che uccidono la nostra gente sono attivi in Pakistan. Speravo nella pace, ma stiamo ricevendo messaggi di guerra"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO