Jihadisti affiliati all’Isis decapitano un cittadino croato

Uccisi Tomislav Salopek, dipendente di un’azienda francese, e una studentessa universitaria che forniva informazioni alla coalizione a guida Usa

Wilayat Sinai, l'organizzazione estremista egiziana affiliata allo Stato Islamico ha pubblicato su Twitter una foto della barbara esecuzione di Tomislav Salopek, un croato dipendente di un’azienda francese che era stato rapito lo scorso 22 luglio durante un viaggio di lavoro compiuto per conto della Ardiseis Egypt, una società del gruppo francese CGG per la quale Salopek lavorava come esperto in geologia del petrolio e del gas. Il 5 agosto scorso, Salopek era comparso in un filmato in cui, inginocchiato davanti a un miliziano jihadista incappucciato e con un coltello in mano, specificava le condizioni dettate dal gruppo estremista per la sua liberazione:

Vogliono scambiarmi con le donne musulmane arrestate e detenute nelle carceri egiziane. Queste questioni devono essere concluse prima di 48 ore da adesso; in caso contrario i soldati di Wilayat Sinai mi uccideranno.

Il gruppo jihadista nel quale sono confluiti circa duemila militanti fedeli al Daesh ha confermato l’uccisione con una foto pubblicata su Twitter, commentata da una didascalia in cui si accusa la Croazia di prendere parte alla coalizione in guerra contro lo Stato Islamico.

Il Ministero degli Affari Esteri della Croazia dice di non avere ancora potuto confermare la morte del proprio connazionale.

La seconda persona decapitata nelle ultime ore è una studentessa universitaria uccisa dai miliziani dello Stato islamico nella provincia di Mosul. Secondo il sito Al-Sumaria, la giovane avrebbe fornito alla coalizione militare a guida Usa informazioni utili a individuare cinquanta siti appartenenti allo Stato Islamico. La studentessa sarebbe stata decapitata davanti agli abitanti del quartiere di Josak a Mosul.

Via | Al Jazeera

Foto | da video Askanews

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO