Lega, Fabbri: "Gli ambulanti impediscono ai bagnini di lavorare"

gettyimages-185909984.jpg

Solo 3 giorni fa Giorgio Silli, il responsabile nazionale per l'immigrazione di Forza Italia, ha lanciato la sua "proposta" che prevede 'check point' dell'esercito per verificare il titolo di soggiorno e le autorizzazioni per il lavoro ambulante sulle spiagge italiane. Oggi il leghista Alan Fabbri, consigliere regionale in Emilia Romagna, ha rilanciato, proponendo di ingaggiare "buttafuori anti-vu cumprà all’ingresso dei lidi ferraresi" per debellare l'abusivismo.

Secondo il leghista emiliano l'abusivismo porterebbe a "crimine, caos e degrado che, troppo spesso allontana turisti dalle nostre spiagge, con conseguente danno economico, per i commercianti e per i titolari di stabilimenti balneari e attività della costa". Per Fabbri si tratterebbe - naturalmente - di "un'invasione": "È compito delle amministrazioni stroncare ogni forma di illegalità. Non possiamo tollerare che il turismo e l’economia della nostra costa siano messi in scacco da un’invasione di vu cumprà".

Fabbri l'ha anche sparata grossa, sostenendo che "l’assembramento di stranieri che vendono abusivamente merce sul litorale crea problemi di ordine pubblico sia perché impedisce la visuale ai bagnini sia perché intralcia il libero accesso al mare in caso di emergenza".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO