Frosinone, cacciatore morto nel bosco: ucciso da tre pallottole

È accaduto nelle campagne di Ferentino.

Toscana automobilista morto per scontro con cinghiale

Aggiornamento ore 18:36 - Svolta nelle indagini in corso per arrivare a stabilire la morte di Luciano Bondatti, questo nome del cacciatore 65enne trovato morto a Ferentino, nel frusinate. Il suo corpo era stato ritrovato in una pozza di sangue e gli inquirenti in un primo momento avevano ipotizzato che a causarne la morte fosse stata l'aggressione da parte un cinghiale. L'esame medico legale condotto sul corpo dell'uomo ha portato alla scoperta di tre pallottole che gli hanno reciso l'aorta femorale, sarebbe questa la causa della morte. A questo punto appare molto probabile l'ipotesi di un incidente di caccia, continuano le indagini da parte dei carabinieri della Compagnia di Anagni.

Attaccato da un cinghiale nelle campagne di Ferentino, a pochi chilometri da Frosinone: così un uomo di 65 anni è morto dissanguato dopo essere stato aggredito poco dopo le undici di questa mattina.

Il corpo dell'uomo è stato poi ritrovato senza vita, ma i carabinieri del comando provinciale stanno ancora indagando sulla dinamica del fatto.

Si tratta della seconda volta che quest'estate un cinghiale aggredisce e uccide un uomo, dopo quanto avvenuto l'8 di agosto vicino a Cefalù, in Sicilia.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO