India, esplosione in un ristorante: 89 morti e 150 feriti

13 settembre 2015, 10:35 - Si aggrava il bilancio dell'esplosione nel ristorante di Petlawad, avvenuta sabato mattina. Sono almeno 89 le vittime, di cui tre bambini, ma la cifra sembra destinata a crescere viste le condizioni definite molto gravi di alcuni feriti. Intanto la polizia ha accertato che la deflagrazione ha avuto origine da una bombola di gas del ristorante, ma è stata amplificata dall'esplosione di un deposito di materiale esplosivo adiacente.

Il proprietario del deposito, il suo nome è Rajendra Kasawa, è ricercato dalla polizia. L'uomo aveva le licenze per vendere esplosivi utilizzati soprattutto per l'attività mineraria, pare però che fosse il legale il loro deposito in un'area residenziale. L'uomo è accusato di omicidio colposo, sono state sequestrate altre attività commerciali appartenenti a lui e ai suoi fratelli.

india-esplosione-ristorante-01.jpg

13.40 - Si è aggravato notevolmente il bilancio dell’esplosione di questa mattina in un ristorante di Petlawad. Le autorità hanno confermato poco fa che il numero dei morti è salito a 82 e che almeno 20 persone sono ricoverate in ospedale in seguito alle ferite riportate.

Le operazioni di soccorso delle persone ancora intrappolato e di evacuazione degli edifici limitrofi sono ancora in corso mentre si cerca di chiarire le cause dell’incidente, avvenuto mentre decine di persone - molti bambini e lavoratori - si era ritrovati nella struttura per la colazione.

10.00 - E’ di almeno 35 morti il bilancio dell’esplosione avvenuta questa mattina in un ristorante nella cittadina indiana di Petlawad, nel distretto Jhabua dello stato di Madhya Pradesh, ad ovest del Paese.

Le prime informazioni che arrivano dall’India parlano dell’esplosione di una bombola del gas che avrebbe provocato il crollo del tetto dell’edificio del ristorante Sethiya, ma sembra che nell’edificio adiacente fossero conservati degli esplosivi utilizzati nell’attività mineraria e che questi siano esplosi aggravando notevolmente la situazione.

I soccorsi sono ancora al lavoro sul luogo dell’esplosione e se la morte di 35 persone è già stata accertata, si teme che qualcuno sia ancora intrappolato tra i detriti degli edifici crollati. I feriti, secondo l’ultimo bilancio, sarebbero almeno 80.


Intanto il capo del governo di Madhya Pradesh, Shivraj Singh Chouhan, ha annunciato che verrà avviata un’inchiesta per fare luce sull’accaduto e ha già annunciato che le persone rimaste ferite otterranno un risarcimento di circa 665 euro, mentre per i familiari delle persone rimaste uccise è previsto un risarcimento di 5 mila euro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO