Gerusalemme, nuovi scontri sulla Spianata delle Moschee: 5 arresti e un ferito

14 settembre 2015 - Si registrano nuovi incedenti sulla Spianata delle Moschee di Gerusalemme, luogo sacro per l'Islam e già teatro di forti tensioni tra israeliani e palestinesi nella giornata di ieri.

Questa mattina, gruppi di giovani palestinesi "a volto coperto", secondo quanto riferito dalla polizia israeliana, hanno lanciato sassi e sbarre di ferro contro le forze dell'ordine. Queste stavano cercando di consentire il passaggio per la celebrazione del Capodanno ebraico ai visitatori ebrei. Il portavoce della polizia ha confemato che ci sono stati almeno 5 arresti e un agente ferito.

Scontri a Gerusalemme: soldati israeliani irrompono nella moschea al-Aqsa


13 settembre 2015

- Violenti scontri si sono verificati questa mattina a Gerusalemme. Militari israeliani hanno fatto irruzione nella moschea di al-Aqsa, considerata il terzo luogo più sacro dell'Islam e spesso focolaio di tensioni. Secondo un portavoce della polizia israeliana i militari hanno risposto al lancio di pietre e fuochi d'artificio da parte di giovani palestinesi a volto coperto. Dei testimoni però raccontano che la polizia ha fatto irruzione nella moschea provocando dei danni e bruciando dei tappetini per la preghiera.

L'ingresso alla moschea è stato interdetto e gli scontri sono continuati all'esterno, la polizia ha fatto uso di lacrimogeni per riportare la situazione sotto controllo, la calma è ritornata dopo circa venti minuti di tensione. All'origine di questi scontri c'è la decisione da parte del ministro degli esteri israeliano Moshe Yaalon di vietare l'ingresso alla moschea a due gruppi islamisti, i murabitut e i murabitan.

Il presidente palestinese Mahmud Abbas ha condannato quello che ha definito un "attacco" da parte delle autorità israeliane. Gli incidenti sono avvenuti a poche ore dall'inizio del nuovo anno ebraico Rosh Hashanah.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO