Il ritorno della Mucca Pazza: primo caso in Galles dal 2013

Secondo gli esperti si tratta di un caso isolato, ma torna la paura per il morbo della mucca pazza.

TO GO WITH AFP STORY by Mira OBERMAN, US-economy-farm-livestock-electricity-climate Holstein cows are seen at Homestead Dairy in Plymouth, Indiana on July 13, 2015. The family-run farm invested in a biogas recovery system which transforms cow manure and other waste into enough electricity to power 1,000 homes. AFP PHOTO/MIRA OBERMAN        (Photo credit should read MIRA OBERMAN/AFP/Getty Images)

Torna la paura per il cosiddetto morbo della mucca pazza, la encefalopatia spongiforme bovina che ormai parecchi anni fa aveva scatenato il panico in tutta Europa. Un caso Esb è stato trovato su un animale in una fattoria del Galles. Si tratta del primo caso dal 2013, ma il governo di Cardiff ha voluto subito tranquillizzare tutti facendo sapere che si tratta di un caso isolato e che l'animale in questione non è mai entrato nella catena alimentare umana.

Nonostante tutte le rassicurazioni, è sicuro che nell'industria bovina questo è un colpo che si farà sentire. Secondo il governo, invece, il fatto che vengano scoperti casi isolati è la dimostrazione del fatto che le misure di sicurezza approntate sono rigorose e funzionano.

Gli scienziati si concentreranno adesso sul capire che cosa abbia causato la malattia, mentre tutte le altre mucche (e non solo) che sono entrate in contatto verranno abbattute: "Il governo del Galles e l'agenzia per sa Salute hanno confermato un classico caso di Esb in un bovino deceduto. Non c'è alcun rischio per la salute umana".

La scoperta del morbo della mucca pazza fece scatenare il panico sul finire degli anni '80, quando nel Regno Unito vennero abbattuti milioni di animali per riportare il morbo sotto controllo, dopo aver causato la morte di quasi 200 persone. Esattamente un mese fa, si erano registrati timori del ritorno della mucca pazza a Moncalieri, in Piemonte.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO