Bologna, fermato ragazzo di 16 anni: in tasca 44 pasticche di ecstasy ed eroina

ecstasy.jpg

Un 16enne di Bologna è stato fermato dagli agenti della Polizia Ferroviaria. In tasca aveva un quantitativo di droga impressionante: 44 pasticche di ecstasy, 5 bustine termosaldate di eroina e una decina di "francobolli" intrisi di stupefacenti. La Polfer ha segnalato il caso alla procura dei minori e ora bisognerà accertare se il ragazzino aveva intenzione di vendere quello che aveva nelle tasche.

Il giovane è stato fermato vicino ai binari: era in attesa di prendere un treno. Voleva recarsi a Rimini per passare la serata in una delle discoteche della Riviera. Erano stati i genitori a segnalarlo alle forze dell'ordine, visto che si era allontanato da casa a loro insaputa.

Per il protagonista di questa vicenda non si trattava della prima fuga da casa, ma questa volta non si è trattato di una semplice "bravata" adolescenziale. Appena le forze dell'ordine lo hanno visto, non è stato difficile identificarlo.

Dopo la fuga interrotta è stato riaffidato ai genitori. Ma intanto si moltiplicano i casi di minori fermati perché in possesso di droghe pesanti. Mercoledì scorso, sempre una minorenne bolognese, di appena 14 anni, era stata scoperta dai carabinieri nei pressi di piazza Verdi, mentre stava fumando dell'eroina.

Quest'ultima, identificata durante un'operazione antidroga che ha coinvolto il capoluogo emiliano il 7 ottobre scorso, era probabilmente ignara della pericolosità della sostanza che stava assumendo. Secondo quanto riferito dai carabinieri, ha ammesso naturalmente di fare uso di eroina assieme al tabacco.

Nell'operazione di mercoledì sono finite in manette tre persone per spaccio. Ieri mattina il Tribunale di Bologna ha convalidato gli arresti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO