Milano, 17enne muore in gita cadendo da una finestra. La Procura indaga per cessione di droga

Elia Barbetti, studente di 17 anni, era di un liceo di Cecina, in provincia di Livorno.

Milano Lambrate studente morto in gita ottobre 2015

La Procura di Milano ha aperto un'indagine contro ignoti per la morte di Elia Barbetti, il 17enne di Cecina deceduto dopo essere caduto da una finestra dell'hotel Camplus Living Turro, nel quale alloggiava in gita scolastica per visitare l'Expo. I compagni di stanza di Elia hanno confessato agli inquirenti di aver fumato marijuana, sostanza che poi è stata anche ritrovata nella camera. La prima ipotesi è che il ragazzo abbia accusato un malore in conseguenza all'assunzione della sostanza stupefacente e, per questo, si sia sporto eccessivamente dalla finestra cadendo dal sesto piano dell'hotel.

Domani sarà effettuata l'autopsia, con la quale sarà possibile individuare un'eventuale correlazione tra l'assunzione di droga e l'ipotizzato malore. Intanto la Procura ha aperto un fascicolo per cessione di sostanza stupefacente e morte in conseguenza di un altro delitto, allo scopo di individuare il soggetto o i soggetti che hanno venduto o ceduto la droga ad Elia Barbetti. La madre del povero ragazzo, comprensibilmente poco lucida in questo momento, se l'è presa con gli insegnanti accompagnatori, responsabili a suo giudizio di non aver vigilato sul figlio: "Se le insegnanti non sono in grado di portare una scolaresca in gita allora forse non è il caso di andare in gita, perché i ragazzi di oggi non sono i ragazzi degli anni Settanta".

Alla madre ha risposto indirettamente il Ministro Giannini, che ha espresso il "profondo cordoglio alla famiglia della vittima, alla scuola e ai dirigenti scolastici" aggiungendo però che "le gite scolastiche non sono in discussione, non sono queste organizzazioni le cause di questi drammi".

Milano, studente in gita muore cadendo dalla finestra

Aggiornamento 12:39 - La polizia scientifica ha effettuato tutti i rilevamenti del caso e ha lasciato l'hotel dove è morto il ragazzo toscano di 17 anni. Il corpo è stato ritrovato nel cortile dello stabile accanto all'albergo in cui alloggiava, a una decina di metri di distanza dall'hotel. La vittima alloggiava in una stanza con altri tre compagni di classe che ora sono stati portati in Questura a testimoniare.

Lunedì 15 ottobre 2015 - Un ragazzo di 17 anni, studente del liceo statale Enrico Fermi di Cecina, in provincia di Livorno, è morto a Milano, nel quartiere Lambrate, cadendo dalla finestra di un albergo, l'Hotel Camplus Living Turro, che si trova in via Stamira d'Ancona.

Il ragazzo è precipitato dal sesto piano e il suo copro è stato trovato intorno alle 5 del mattino da in vigilante che ha poi immediatamente chiamato il 112.
Il 17enne era in gita scolastica, era arrivato ieri sera con i suoi compagni di classe e oggi avrebbe dovuto visitare l'Expo. Per ora non si sa altro: non sono state ancora rese note le generalità della vittima, né si conosce la dinamica dell'incidente.

Questo caso non può che far tornare alla mente quello di Domenico Maurantonio, il 19enne morto a marzo nello stesso modo, cadendo dal quinto piano dell'hotel Leonardo da Vicin a Bruzzano, anch'egli in gita a Milano per vedere l'Expo con i compagni di scuola.

Foto © Google Street View

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO