Raffaele Sollecito riceve 66mila euro dalla Regione Puglia per la sua start-up

Si tratta di un social network per commemorare i morti.

93896653.jpg

Raffaele Sollecito è stato assolto in via definitiva per l'omicidio Meredith ed è tornato ad avere una vita normale. E a quanto pare l'ambizione è quella di diventare imprenditore, visto che ha deciso di dare vita a una sorta di social network per commemorare i morti. Lo racconta lui stesso al Corriere della Sera:

"Ho vinto un bando della Regione Puglia per le nuove iniziative di impresa, riservato agli under 35 disoccupati. Avevo i requisiti. Me l’hanno comunicato dopo la sentenza di Cassazione. Mi danno 66 mila euro per tre anni, la metà a fondo perduto. Ho progettato un portale online con una App, una sorta di social network che nasce anche per la commemorazione dei defunti".

La giornalista del Corriere segnala come il ragazzo si sia presentato per l'intervista a bordo di una Porsche, per poi continuare a parlare del suo progetto:

La sede della start up è accanto al bar. È ancora un cantiere, ma già si intuisce il desk di accoglienza, bagni, sgabuzzino e retro dove starà Sollecito. «Assumerò due segretarie, anzi un maschio e una femmina. E ho due stagisti del Politecnico di Bari per sviluppare il software. Saremo operativi nei primi mesi del nuovo anno». Vuole mettere le telecamere di sicurezza. «Per quelle fuori non ci sono problemi, ma dentro devo chiedere l’autorizzazione all’ispettorato del lavoro. Può sembrare che voglia controllare i dipendenti, in realtà voglio solo che non mi capiti più quello che mi è successo, desidero avere prove certe».

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO