Pakistan, crolla una fabbrica: 53 morti

Nel fabbricato di 4 piani lavoravano centinaia di persone. Soccorritori al lavoro da ore

E' tragico il bilancio dei morti in seguito al crollo di un fabbricato a Lahore, in Pakistan: il 4 novembre scorso l'immobile, che ospita una fabbrica di sacchetti di plastica nella quale lavoravano centinaia di operai, è collassato su se stesso provocando decine di vittime e una vera e propria corsa contro il tempo dei soccorritori.

Secondo quanto riferisce Geo Tv i soccorritori sono impegnati a rimuovere le macerie della costruzione nell'area di Sundar industrial estate, ed hanno continuato a lavorare anche durante la notte, convinti che ancora possano esservi dei sopravvissuti. I morti sono per ora 53 ma il bilancio è in continuo aggiornamento.

"E' un lavoro che deve essere fatto con molta attenzione, l'edificio non era in buona posizione, stiamo muovendo le macerie molto lentamente, se facciamo troppo in fretta potremmo uccidere qualcuno che è rimasto bloccato. Ma non possiamo perdere tempo finché questa operazione verrà portata avanti"

ha spiegato un funzionario pakistano alle agenzie stampa internazionali. Secondo le prime ricostruzioni il tetto sarebbe improvvisamente piombato sugli operai che stavano lavorando e non ha lasciato scampo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO