Libano: attentato kamikaze a Beirut, almeno 37 morti. L'Isis rivendica

Gli attentatori suicidi potrebbero essere quattro.

Esplosione a Beirut

Aggiornamento ore 20:33 - Il Site, sito di monitoraggio dell'estremismo islamico sul web, ha riferito che l'Isis ha rivendicato l'attentato di Beirut di oggi con un comunicato stampa.

Libano, attentato kamikaze a Beirut


Giovedì 12 novembre 2015

- A Beirut, nel quartiere di Burj al-Barajneh, ci sono state oggi due esplosioni in un centro commerciale. Un primo bilancio della Croce Rossa Libanese parlava di almeno 23 morti e 105 feriti, ma i media locali dicevano che le vittime potrebbero essere state 27, mentre fonti del ministero dell'Interno hanno poi comunicato un numero di 37 morti e 181 feriti.

Anche sul numero dei kamikaze che si sono fatti esplodere c'è incertezza, perché secondo alcune fonti potrebbero essere stati due, tanti quanti le deflagrazioni, ma secondo alcune indiscrezioni potrebbero essere stati in quattro.

Il centro commerciale in cui sono avvenute le esplosioni si trova sulla vecchia strada dell'aeroporto internazionale tra il campo palestinese di Burj al-Barajneh e via Husseiniya, nella periferia sud di Beirut, roccaforte del movimento sciita Hezbollah.

Le esplosioni sono avvenute a distanza di circa 150 metri l'una dall'altra e a pochissimi minuti di distanza. Gli attentatori avevano cinture esplosive e si erano addentrati nel quartiere a piedi per evitare i controlli cui si devono sottoporre gli automezzi da quando c'è stata l'esplosione di un'autobomba nel 2013.

L'attentato potrebbe essere una rappresaglia sunnita contro il movimento sciita che è schierato a sostegno delle forze governative di Bashar al Assad nel conflitto siriano. Per il momento, tuttavia, non ci sono state rivendicazioni.

L'ex primo ministro libanese Saad Hariri, sunnita, figlio di Rafiq Hariri ucciso in un attentato nel 2005, attualmente vive fuori dal Libano per moviti di sicurezza e ha commentato così l'attentato di oggi:

"Colpire i civili è vile e non ha giustificazioni"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO