Chi sono gli attentatori di Parigi? Il marocchino Abdelhamid Abaaoud sarebbe la mente?

Chi sono gli esecutori materiali degli attentati di Parigi?

Fatti:


    - Sette terroristi sono morti venerdì. Uno è scappato, ma è stato arrestato in Belgio
    - Tutti i sospetti identificati fino a questo momento sono di nazionalità francese, ma risiedono in Belgio
    - Il passaporto siriano trovato accanto al corpo di uno dei terroristi è falso

Secondo i servizi segreti iracheni, l'attacco sarebbe stato preparato a Raqqa, in Siria, coinvolgendo 24 jihadisti: 19 per gli attacchi e cinque con compiti logistici.

I fratelli Abdeslam


Tra i presunti attentatori ci sono tre fratelli francesi, gli Abdeslam. Due di essi risiedevano a Bruxelles, uno a Molenbeek-Saint-Jean.

Uno è in stato di detenzione. Uno si è fatto esplodere a Boulevard Voltaire, il terzo è si chiama Salah, 26 anni, nazionalità francese ma residente in Belgio, è colui che ha affittato in Belgio una Volkswagen Polo utilizzata dai terroristi che hanno attaccato la sala concerti Bataclan.

Chi è Ismaël Omar Mostefai


Ismaël Omar Mostefai

è stato identificato sabato 14 novembre come uno degli attacchi suicidi autori allo Stade de France. Anch'egli è francese.
Prima di convertirsi all'Islam radicale, Mostefai aveva compiuto dei crimini comuni. È stato identificato grazie all'impronta digitale del dito indice, l'unica parte del corpo rimasta intatta dopo che si è fatto esplodere. Era nato nel sobborgo parigino di Courcouronnes il 21 novembre 1985 e tra il 2004 e il 2010 era stato condannato per otto reati non gravi, senza scontare nemmeno un giorno di prigione. La polizia lo considerava un obiettivo ad alta priorità dal 2010, ma non era mai stato implicato in alcuna inchiesta sul terrorismo. Al momento non è ancora chiaro se sia stato in Siria per l'addestramento. Suo padre e suo fratello di 34 anni sono stati fermati (e poi rilasciati), ma il giovane si è presento spontaneamente alla polizia dopo aver saputo che il fratello aveva avuto un ruolo nella strage e ha raccontato di aver rotto i rapporti con Mostefai che frequentava una moschea a Luce, vicino a Chartres. Il fratello ha detto che a lui risulta solo un viaggio di Mostefai in Algeria.
La tv francese BFM ha detto che Mostefai era registrato negli elenchi dei servizi segreti come un estremista islamico radicalizzato, ma non era sottoposto ad alcun tipo di sorveglianza. A quanto pare nel 2013 era stato in Turchia e si sospetta che da lì sia andato in Siria. La sua famiglia è originaria dell'Algeria.
Mostefai comunicava con gli altri terroristi attraverso la Playstation.

Abdelhamid Abaaoud è la mente?


RTL

, citando fonti dei servizi segreti belgi, sostiene che la mente dietro gli attentati di Parigi potrebbe essere quella di Abdelhamid Abaaoud, marocchino 28enne: sarebbe stato lui a supervisionare gli attentati simultanei del 13 novembre nella Capitale francese. Abdelhamid Abaaoud è latitante dall'inizio di questo anno: le sue tracce si sono perse mentre era in viaggio verso la Grecia.
Abdelhamid Abaaoud potrebbe essere anche la mente dietro l'attentato, fortunatamente sventato, sul treno Amsterdam-Parigi. È noto anche per essere stato visto in un video girato in Siria in cui, a bordo di un pick-up, infieriva sui corpi di alcune vittime dell'Isis. È amico dei fratelli Abdeslam.

Samy Amimour


Un altro identificato sarebbe un uomo residente nella banlieu Seine Saint Denis, noto come Samy e sarebbe uno dei terroristi fattosi esplodere al Bataclan. Aveva fatto un viaggio in Yemen, probabilmente per l'addestramento. Ha lavorato come autista per la RATP, l'azienda pubblica dei trasporti di Parigi. Nel 2012 si è dimesso dal lavoro.

Bilal Hadfi


Bilal Hadfi

è uno dei terroristi che si è fatto esplodere davanti allo Stade de France.
Tra i kamikaze dello stadio ci sarebbe poi Ahmad Almohammad, 25enne, siriano e arrivato come immigrato in cerca di asilo politico, ma su di lui ci sono ancora molti dubbi perché il passaporto ritrovato potrebbe essere un falso indizio.

La ricostruzione su Le Monde.

Parigi: chi sono i terroristi?

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO