Prime pagine di oggi, martedì 17 novembre 2015

Rassegna stampa delle prime pagine dei principali quotidiani italiani in edicola oggi, martedì 17 novembre 2015

I principali quotidiani italiani, per le prime pagine di oggi, martedì 17 novembre 2015, danno ampio risalto agli attentati di Parigi. In particolare si soffermano sul discorso di ieri di Hollande, che ha chiesto il sostegno della Ue e ha annunciato una modifica della Costituzione per prolungare lo stato d'emergenza. Ma spazio anche alle ricerche dei terroristi ancora in fuga e agli approfondimenti sulla Siria e sull'Isis.

Il Corriere della Sera titola "E' guerra l'Europa ci aiuti", in riferimento alla parole pronunciate ieri dal Presidente Hollande. L'editoriale del quotidiano di Via Solferino è di Angelo Panebianco: "L'Occidente disunito". Al centro, spazio alle ricerche della polizia: "Preso l'artificiere del massacro. Così la 'mente' beffò la polizia". Infine, un reportage di Gian Antonio Stella: "Tra i bimbi (sconvolti) di Parigi"

La Repubblica apre con "Caccia ai killer, paura a Parigi. Pioggia di bombe sul Califfato". L'articolo di fondo del giornale romano è affidato al direttore Ezio Mauro, ed è titolato: "La coscienza dell'occidente". L'articolo suggerisce una riflessione sulla nostra identità occidentale e democratica, al fine di difendere meglio la nostra cultura. Tra gli articoli di spalla c'è uno inerente al G20 in Turchia: "In 35 minuti isolato Assad", in riferimento all'isolamento internazionale del Presidente siriano.

Anche La Stampa ape con le parole di Hollande: "Francia in guerra, l'Europa ci aiuti". L'editoriale del quotidiano di Torino è di Vladimiro Zagrebelsky, ed è titolato: "L’Equilibrio tra libertà e sicurezza". Il pezzo è una riflessione sulle restrizioni alle libertà costituzionali in Francia.

Il Fatto Quotidiano fa una scelta diversa e propone un articolo d'apertura sui finanziamenti dello Stato Islamico: "Li stiamo armando noi" (occhiello: L'Isis. Il rapporto Usa: "Kuwait centro di finanziamento". E noi gli vendiamo i caccia). Al centro, il giornale diretto da Marco Travaglio si sofferma sulla riapertura delle indagini sulla morte di David Rossi, capo della comunicazione del Monte dei Paschi di Siena.

Il Manifesto titola "Chiamata alle armi", in relazione al discorso di Hollande in Parlamento. L'editoriale è del noto filosofo francese Etienne Balibar: "Siamo dentro la guerra". Il giornale di sinistra propone anche un'intervista a Cecilia Strada: "Terrorismo essenza di tutte le guerre".

Il Giornale apre con "Iniziata la guerra Renzi tentenna". Il commento è di Vittorio Feltri: "Occhio, i complici della strage li abbiamo in casa". Libero, invece, apre con "La vita di un italiano per Renzi vale meno di due euro", in riferimento alle spese per la sicurezza stanziate dal governo.

Il Secolo XIX, quotidiano ligure, Il Gazzettino, giornale del nord-est e La Gazzetta del Mezzogiorno aprono rispettivamente con: "In guerra per la Francia?"; "La Francia è in guerra"; "La Francia chiama l'Europea alle armi".

L'Unità, quotidiano del Partito Democratico, titola "La sesta République", in riferimento al cambiamento della Costituzione francese.

L'Avvenire, giornale cattolico, titola "Insieme contro il terrore" (occhiello: Ma il G20 frena).

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO