Ilva, morto operaio di 49 anni. Proclamato sciopero immediato

In seguito alla morte dell'operaio è stato proclamato un nuovo sciopero

Morte sul lavoro all'Ilva di Taranto. A perdere la vita Cosimo Martucci, operaio di 49 anni di Massafra, cittadina a pochi chilometri dall'impianto.

Secondo le prime ricostruzioni, l'uomo è rimasto schiacciato da un grosso tubo che si è sganciato durante alcune operazioni di scarico da un autotreno. L'incidente mortale è avvenuto nel reparto Agglomerato dell'Ilva, oggi 17 novembre 2015 attorno alle 9 di mattina.

Martucci lavorava per una ditta esterna, la Pitrelli.

Le organizzazioni sindacali hanno proclamato uno sciopero immediato degli operai dell'Ilva e delle ditte appaltratrici. Queste le dichiarazioni di Marco Bentivogli, segretario generale della Fim-Cisl: "È 2-3 anni che l'Ilva, troppo frequentemente, è sede di incidenti. È inaccettabile, qualsiasi dinamica verrà accertata, è evidente che sono state fatte delle sottovalutazioni che bisogna recuperare. Taranto è un impianto grande ed importante che necessita di definire procedure di sicurezza".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO