Ciad, attentato sull’isola di Koulfoua: 30 morti

lago-ciad.jpg

Almeno 30 persone, fra cui le tre kamikaze, sono morte e altre 80 sono rimaste ferite nel triplo attentato suicida avvenuto su di un’isola del lago Ciad, nell’omonimo Paese africano.

I funzionari della polizia locale hanno riferito che l’attacco è stato portato sul lato ciadiano del lago, in un giorno di mercato. La polizia ha detto che le attentatrici erano tutte donne.

Nessuno ha ancora rivendicato la paternità dell’operazione, ma si sospetta che si tratti dei membri del gruppo armato Boko Haram. Il generale Banyaman Cossingar, direttore generale della Gendarmeria del Ciad ha confermato l’attacco dicendo all’agenzia Ap che il gruppo estremista Boko Haram è il primo sospettato dell’attentato.

Dallo scorso mese, il governo del Ciad ha istituito lo stato di emergenza nella regione del lago Ciad e più di 5mila soldati sono stati dispiegati sulle isole e nei villaggi lacustri.

All’inizio del 2015 migliaia di persone hanno cercato rifugio nel lago Ciad per scappare dai miliziani del Boko Haram che, nel corso del 2015, hanno intensificato gli attacchi in Ciad, Niger e Camerun, i tre paesi che confinano con la parte nordorientale della Nigeria dove il movimento fondamentalista si è sviluppato.

Via | Al Jazeera

Foto | Google Earth

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO