Prime pagine di oggi, domenica 6 dicembre 2015

Le prime pagine dei quotidiani italiani di oggi, domenica 6 dicembre 2015.

Guerra allo Stato Islamico e Giubileo. Sono questi i due temi principali che dominano la prime pagine dei quotidiani italiani in edicola oggi, domenica 6 dicembre 2015.

La Repubblica titola “Usa, i killer seguaci del Califfo. L’Is esulta: colpiremo ancora” in relazione alla sparatoria di San Bernardino in California, mentre il sottotitolo è dedicato all’Unione Europea che, in piena allerta terrorismo, decide di schedare tutti i viaggiatori. Spazio anche alla situazione di stallo sulla Consulta.

Corriere Della Sera intervista il premier Matteo Renzi: “Non rincorro le bombe degli altri”. Si parla anche di banche e del futuro del governo, con Renzi che è certo di rimanere premier e segretario del Partito Democratico. In evidenza anche gli ultimi sondaggi in Francia in vista del primo turno delle elezioni Regionali.

E proprio alla situazione in Francia è dedicata la prima pagina del Manifesto, che titola Dérive Gauche e nell’occhiello spiega: “La Francia va in guerra alle urne con i sondaggi che premiano le leggi d’emergenza di Hollande, ma danno i socialisti al governo al minimo storico. É un voto regionale con valenza altamente politica. Marine Le Pen sull’onda anti-immigrati si candida a primo partito”.

La Gazzetta Del Mezzogiorno e Il Messaggero si concentrano sull’avvio del Giubileo e sulle misure di sicurezza adottate a Roma, col primo che parla di “Roma città blindata” e il secondo che dà conto del divieto di sciopero imposto dal Garante.

La Stampa impazzisce per un giorno e lascia la direzione del quotidiano a Jovanotti, che per l’occasione trasforma la prima pagina in un calendario con gli eventi del 2016, tra i quali figurano i suoi concerti, quelli di Laura Pausini, il compleanno della Regina Elisabetta, Grammy, MotoGP e la Giornata Mondiale del Sorriso. Il titolo: “Muoversi”.

il_manifesto-2015-12-06-56636e1a6ab0c.jpg

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO