Russia, ospedale a fuoco. 21 morti

l'incendio scoppiato nella notte in un ospedale psichiatrico nella regione di Voronezh, in Russia

21 persone sarebbero morte e decine sono rimaste ferite nel villaggio di Alferovka, nella regione di Voronezh nel sud-ovest della Russia, per il rogo che ieri sera ha devastato un ospedale psichiatrico. I vigili del fuoco, che sono riusciti ad avere ragione delle fiamme intorno alle 03:00 locali (l'una di notte in Italia), hanno messo in salvo almeno 51 pazienti della struttura psichiatrica, situata circa 600 chilometri a sud di Mosca.

"Diciannove persone sono state trovate sul luogo dell'incendio, altre due sono morte successivamente a causa delle ferite"

ha riferito uno dei soccorritori a Russia Today. Stando alle ricostruzioni fornite sin qui, in seguito all'incendio il tetto è crollato quando il fuoco ha consumato tutti i 600 metri quadrati del palazzo: quando le fiamme hanno cominciato a diffondersi all'interno dell'edificio in quel momento c'erano oltre 70 persone, tra cui almeno quattro medici.

Non sono ancora state chiarite anche se a causare l’incendio sia stato un guasto elettrico e un'inchiesta giudiziaria, affidata ai Vigili del Fuoco, è stata aperta dalla procura competente.

Secondo quanto riporta Repubblica l'incendio di Alferovka è solo l'ultimo di una serie di tragedie di questo tipo avvenute in Russia negli ultimi anni: un incendio in un ospedale psichiatrico nel nord-ovest del paese nel 2013 uccise 37 persone, in un episodio analogo nell'aprile dello stesso anno rimasero uccise 38 persone. Nel 2009 156 persone sono morte nell'incendio di un night-club a Perm, 1.200 chilometri a est di Mosca.

Foto | Лена Кузнецова su Twitter

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO